Cerca

Dopo i ballottaggi

Bondi e Repetti, la nave di Renzi affonda: lasciano Verdini e vanno nel Gruppo Misto

Bondi e Repetti, la nave di Renzi affonda: lasciano Verdini e vanno nel Gruppo Misto

Bondi e Repetti lasciano Verdini (e Renzi) e vanno nel Gruppo Misto. La notizia corre veloce via Twitter e se l'impatto in termini numerici al Senato non sarà clamoroso (il gruppo Alleanza Liberalpopolare Autonomie passa da 20 a 18), il nuovo salto della quaglia la dice lunga sul clima da "la nave affonda" che si respira da qualche ora a Palazzo Madama e Montecitorio.

Il "tradimento" e gli insulti - Ex ministro della Cultura nell'ultimo governo Berlusconi nonché storico coordinatore di Forza Italia e Pdl, Sandro Bondi aveva preso armi e bagagli e aveva seguito Denis Verdini in Ala, abbandonando non senza polemiche Silvio Berlusconi insieme alla moglie Manuela Repetti. All'epoca, era la fine del 2015, le donne del centrodestra insultarono lady Bondi e il marito, accusandoli ovviamente di tradimento e opportunismo. Il rafforzamento di Ala con il passare delle settimane si è rivelato una utilissima stampella per la scricchiolante maggioranza renziana, ma dopo il flop elettorale del primo turno alle Comunali i rapporti si sono fatti tesi. Forse troppo per gli animi sensibili della famiglia Bondi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    21 Giugno 2016 - 08:08

    MA A ZAPPARE NOooooooo ?????

    Report

    Rispondi

  • linam

    21 Giugno 2016 - 02:02

    Berlusconi ha scelto in politica innumerevoli persone che poi lo hanno tradito se le avesse scelte per le sue aziende sarebbe già fallito come imprenditore.

    Report

    Rispondi

  • realityman17m

    20 Giugno 2016 - 20:08

    BISOGNEREBBE FARE UNA LEGGE SACROSANTA. CHI VIENE ELETTO CON UN PARTITO, TERMINA CON QUEL PARTITO. SE VUOLE CAMBIARE CAMBIO NON ESISTE. DEVE LASCIARE LA POLITICA. BASTA CON I VOLTAGABBANA, BASTA CON I TRADITORI SON STATI ELETTI CON I VOTI PRESI DA UN PARTITO E DEVONO MORIRE CON QUEL PARTITO. QUESTO E ILO PRIMO MOTIVO CHE PORTA ALLA DISAFFEZIONE AL VOTO DEGLI ITALIANI,QUESTI SONO BROGLI NO ONESTA

    Report

    Rispondi

    • iltrota

      20 Giugno 2016 - 22:10

      Pienamente d' accordo! Aggiungo che riguardo ai due pagliacci succitati (il poeta fallito Bondi e la musa mancata Repetto) bisognerebbe applicare un DASPO politico, con divieto assoluto di partecipare a qualunque attività pubblica e privata a partire dalla rappresentanza in condominio dei condomini assenti! Oppure dar loro la caccia a calci in kul0!!

      Report

      Rispondi

  • ghinoditacco2

    20 Giugno 2016 - 20:08

    Vanno nel gruppo misto per potersi offrire al migliore offerente. Nel frattempo, Bondi penserà di scrivere qualche altra poesia al nuovo "amore sconfinato", come faceva con Silvio. Ma si può essere governati da simili soggetti?? E, purtroppo, non è neppure una questione di colore, perchè a destra ed a sinistra pari sono.

    Report

    Rispondi

    • gescon

      21 Giugno 2016 - 06:06

      Basta inserire il vincolo del mandato che nessun paraculo politico vuole. E siccome sono tutti paraculi si vendono che è un piacere. Dio li stramaledica.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog