Cerca

Fassino, “Regalo la capretta ai rom e non mi votano?”

Fassino, “Regalo la capretta ai rom e non mi votano?”

Piero Fassino è diventato lo zimbello di queste elezioni amministrative 2016. Suonato come una campana per averle prese senza manco accorgersene da Chiara Appendino, lo spilungone Pd si è risvegliato dalla batosta non capacitandosi di come abbia fatto a perdere tanti voti. In un’intervista-harakiri a Repubblica Fassino raggiunge l’apice chiedendosi come sia stato possibile non votarlo visto che ha “chiuso un campo rom di 800 persone, non con le ruspe, ma ricollocandole tutte in situazioni abitative diverse o con il rimpatrio assistito: a uno che voleva fare il contadino in Romania abbiamo comprato perfinomle caprette…”. Siccome quello lì, il contadino rom rimpatriato, a Torino non votava, è accaduto che a Fassino le caprette hanno fatto “ciao”, come ad Heidi.

Con fantastiche trovate di questo tipo Fassino certamente farà salire ancora più ilbuon umore del web, che lo ha già eletto comico dell’anno grazie a performance che mettono in ombra anche un Maurizio Crozza. Impazzano i due video profetici in cui il sindaco Pd prima sfidava Beppe Grillo a presentarsi alle elezioni, e “vediamo cosa accade”, e in tempi più recenti sfidava la stessa la stessa Appendino a venire a sedersi sulla sua poltrona di sindaco invece di criticare tanto, e “vediamo se gli elettori ce la mandano!”.

La profezia di Piero su Gesù

Il web si è scatenato all’indomani del naufragio elettorale, e le profezie di Fassino sono diventate un tormentone. Si comincia dalla sfida agli ingegneri egiziani nella notte della storia: “se sono così bravi, provino a costruire piramidi, e vediamo se ci riescono!”, si continua al centro della storia con la profezia di Piero sul cristianesimo: “se questo Gesù si sente un profeta, fondi una religione. Vedremo quanta gente lo segue!” e si arriva fino ai giorni nostri.

Potete trovare la sfida a Mark Zuckerberg, che se proprio ha la mania dei social network, provi a fondare Facebook e vedremo quanta gente si iscrive, a quella a Steve Jobs sfidato ad andare in un garage e vedremo se da lì ne esce un computer. Si passa attraverso le sfide alla vocazione di Jorge Maria Bergoglio (“provi a diventare Papa”), o a Barack Obama (“provi a diventare presidente degli Stati Uniti”), e la fantasia non ha ovviamente più limiti. Perché trovi il caustico Piero a sfidare Thomas Edison sulle lampadine, Noè sull’arca, Adamo ed Eva a fare figli, i Beatles sulle canzoni, Hendrix sugli assoli di chitarra e così via.

Grazie a questa vena ironica però Fassino potrebbe trovarsi un nuovo lavoro, visto che ora è disoccupato. La gente lo acclama ormai come un medium o un santone. Reclamano una sua ironica profezia, che evidentemente porta fortuna. C’è chi gli chiede la sfida a “giocare al lotto, e vediamo se riesce a vincere un milione!”. Altri invocano la sfida sugli esami universitari: “si presenti a Statistica, e vediamo se riesce a prendere 30”. O vorrebbero la sua benedizione per gli affari di cuore, “vada a dichiararsi da quella ragazza, e vediamo se ci sta!”. Il jube-box delle profezie porta-fortuna di Fassino suonerebbe senza mai interruzioni, e potrebbe diventare per lui una meravigliosa macchina per fare soldi. Visto che ocn la politica sembra azzeccarci ormai poco, perché non ci fa un pensierino?

Continua a leggere su L'imbeccata di Franco Bechis

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Bolinastretta

    21 Giugno 2016 - 14:02

    il giorno seguente erano già morte e macellate in roulotte e rivendute per le strade di Torino le sue caprette!! ovviamente i soldi per il rimpatrio ben stretti nelle tasche del rom che non si è mosso di un metro da dove stava!! 'a Fassì ma cefaccia la cortesia!!!

    Report

    Rispondi

  • carmelo.brullo

    21 Giugno 2016 - 13:01

    .....anche se è una pecora va bene lo stesso, prova ora a trovarti un lavoro degno di questo nome...e vediamo se ti riesce.

    Report

    Rispondi

  • zingara3

    21 Giugno 2016 - 13:01

    la voglio anch'io una capretta, è una vita che la desidero

    Report

    Rispondi

blog