Cerca

L'intervista

Prodi e quell'avviso a Renzi: "Occhio basta davvero poco"

Romano Prodi

Romano Prodi

Romano Prodi dal suo ufficio di Bologna commenta il risultato elettorale. Il padre fondatore del Pd non ha dubbi: bisogna cambiare politiche non solo i politici. Parlando a Repubblica spiega che cosa sta succedendo ai partiti e alla politica, più in generale alla classe dirigente. Dice che il problema è che “alle grandi forze politiche nazionali manca un’interpretazione della storia e del presente”.  Il nodo è appunto, quello di cambiare la politica perché il politico “cambiato invecchia anche in un paio di anni.. C'è sempre un'usura, e corre veloce. La mancanza di risposte efficaci logora. E al momento si sente la mancanza di risposte che affrontino il problema delle paure e delle cause reali delle paure".  Prodi sottolinea come non esista un progetto per uscire dalla crisi e che la personalizzazione della politica sia la prima risposta alla crisi. “La gente vota i politici perché spera che cambino le cose, la personalizzazione è un riflesso. Infatti in queste elezioni hanno vinto dei volti sconosciuti. La personalizzazione non regge se non cambia le cose, o non dà almeno la speranza concreta di poterle cambiare".

La ragione del successo - L’ex premier si sofferma anche sulle ragioni della vittoria dei Cinque Stelle, spiega che "Hanno risposte emotive e confuse, semplici motti specifici su angosce specifiche, via gli immigrati, punire le banche, ma neanche una riga che spieghi come potrebbero fare. Ma il loro vantaggio è un altro: sanno adattarsi alle paure. Questi movimenti nascono in genere molto di parte, orientati, partigiani. Hanno un certo successo poi si fermano, perché le loro soluzioni mostrano un limite ideologico. E allora si allargano da destra a sinistra e da sinistra a destra”. Insomma  i grillini hanno capito “che bisogna cavalcare la protesta, non una protesta”. Cita la posizione dei grillini rispetto all’immigrazione: il fatto di non avere una posizione precisa fa sì che le  loro prese di posizione possano essere interpretate sia in senso di destra che di sinistra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cicerone62

    23 Giugno 2016 - 11:11

    poveraccio ma la colpa è di ancora l intervista

    Report

    Rispondi

  • dagoveneziano

    23 Giugno 2016 - 01:01

    CACCIARE PRODI, CIAMPI, MONTI DALL'ITALIA

    Report

    Rispondi

  • dagoveneziano

    23 Giugno 2016 - 00:12

    HA PARLATO IL " COLTO PROFESSORE CHE INSIEME AL ROSSO CIAMPI E ALL'INNOMINABILE IGNOBILE PROFESSORE MONTI " HANNO DISTRUTTO L'ITALIA, A LORO COSA IMPORTA COI SOLDI DEGLI ITALIANI CHE HANNO COSA IMPORTA DELLA POVERA GENTE E DEI GIOVANI ( NON I LORO FIGLI ) ANDREBBERO CACCIATI DALL'ITALIA , RITIRATI I PASSAPORTI

    Report

    Rispondi

  • Oscar1954

    22 Giugno 2016 - 18:06

    Ha parlato il mona comunista di turno. Quello che Dove è stato o è passato ha lasciato disastri, debiti e gente in lacrime. DEFICIENTE NATO

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog