Cerca

A carte basse

D'Alema finalmente si svela: perché faccio cadere Renzi

Massimo D\'Alema

Ho votato "come sempre: secondo le indicazioni del partito". Il referendum? "Voterò no". Lo afferma Massimo D’Alema in un’intervista al Corriere della Sera. Secondo l’ex premier, la sconfitta del Pd  "è una tendenza generalizzata". Poi ci sono situazioni come Roma, dove "la sconfitta assume dimensioni di disastro. Qui - spiega -, come a Napoli, ha pesato una vera e propria disgregazione del partito". Serve un segretario diverso dal premier? "Sì - risponde D’Alema -. Serve una figura che si occupi del Pd a tempo pieno. E serve una direzione collegiale. Il partito è stato volutamente lasciato senza guida. Lo si ritiene non importante oppure si scarica su di esso la colpa quando le elezioni vanno male". Le direzioni del Pd poi "sono momenti di propaganda" in cui "non esiste la possibilità di trovare convergenze o accordi". Renzi ha perso la sintonia "con la base e con il Paese - prosegue
D’Alema - Una parte molto grande dell’elettorato di sinistra non si riconosce nel Pd, non lo sente come proprio, non si mobilita". Renzi  "non si è limitato a rottamare un gruppo dirigente; sta rottamando alcuni milioni di elettori".

Il caso Milano - A Milano il Pd tiene "ma non perché Renzi ha scelto Sala - è l’analisi dell’ex premier - perché Pisapia si è battuto come un leone per coprirlo a sinistra". Per Fassino "mi è spiaciuto moltissimo - dice - non meritava questa sconfitta. E on meritava di sentirsi dire, dopo aver sostenuto Renzi in tutti i modi .anche troppo, come presidente dell’Anci- che abbiamo perso perché avevamo volti vecchì". Per D’Alema, "Renzi dovrebbe cambiare. Questo risultato mette in discussione sia il rapporto tra il Pd, il suo elettorato e la società italiana, sia la politica del governo", sia "il modo in cui Renzi esercita tutti e due i ruoli". Renzi è in grado di cambiare? "La speranza è l’ultima a morire - commenta -, ma non mi pare una persona orientata a tenere conto degli altri e neanche della realtà; neanche di quelle più prossime, visto che abbiamo perso a Sesto Fiorentino.  Orfini? "L’ho allevato male". I media? "Non c’era mai stata una pressione sui mezzi di informazione così fastidiosa come quella che esercita questo governo. Neppure ai tempi di Berlusconi", sostiene ancora D’Alema, secondo cui, inoltre,  "l’Italicum è incostituzionale". 


L'outing - E sul referendum di ottobre dichiara: "Voterò no. Troverò il modo di spiegare le ragioni di merito. Non sono molto diverse da quelle per cui votai no, nel 2006, alla riforma di Berlusconi. Che per certi aspetti era fatta meglio" Se salta la riforma,
salta il governo? "Non ho mai sostenuto che Renzi debba dimettersi - precisa -. Certo, se lui insistesse, si dovrebbe costituire un nuovo governo, dato che servirebbe una nuova legge  elettorale". Per D’Alema, infine, "è stato un gravissimo errore personalizzare in chiave plebiscitaria il referendum, che dovrebbe essere un pronunciamento dei cittadini libero da qualsiasi ricatto». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tontolomeo baschetti

    23 Giugno 2016 - 13:01

    TOMMA - Beh, puoi sempre riprovare con silvio ....

    Report

    Rispondi

  • gmario52

    23 Giugno 2016 - 12:12

    Con che credibilità parla gente come D'Alema, Prodi ,Bersani ??? Gente che ha avuto la possibilità di far vedere cosa riusciva fare e più che disastri non ha fatto . Renzi non è un fenomeno ma che alternativa c'è sulla piazza??? Questo è il problema. Non vorremo mica vedere uno di questi tre Capo del Governo?? Siamo veramente messi male!!!!

    Report

    Rispondi

  • Janses68

    23 Giugno 2016 - 09:09

    Un uomo finito che nn ha piu' un caz... da fare e' un problema grosso ....

    Report

    Rispondi

    • fausta73

      23 Giugno 2016 - 12:12

      No, produce vino e.. lo beve. si vede

      Report

      Rispondi

  • TOMMA

    22 Giugno 2016 - 22:10

    Naturalmente, lungi da me difendere o apprezzare Renzi, sia chiaro.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog