Cerca

Picche azzurre

Alfano risponde a Bersani: "Niente intese con noi del Pdl, vada con Grillo"

"Dal segretario Pd discorso confuso e incomprensibile. Le nostre priorità sono Imu e assunzioni, lui non le ha neanche nominate"

Alfano risponde a Bersani: "Niente intese con noi del Pdl, vada con Grillo"

 

"Bersani ha parlato da non vincitore che ritiene di avere la prima parola. Questa prima parola è stata confusa e incomprensibile". Non va per il sottile, il segretario del Pdl Angelino Alfano, commentando la conferenza stampa del segretario del Pd Pierluigi Bersani. "Buona la retromarcia sull'Europa, noi l'abbiamo fatta da tempo", ha esordito davanti ai giornalisti Alfano. Tono conciliante che sparisce presto. "I nostri primi due punti sono la presentazione di due disegni di legge su eliminazione per gli anni a venire dell'Imu sulla prima casa e sul rimborso per quella 2012, e incentivi sulle assunzioni e programma di zero tasse per chi assume". Due punti, sottolinea il segretario azzurro, che nel discorso di Bersani erano assenti. L'appello del segretario Pd a governare "con chi ci sta", quindi, viene rimbalzato dal Pdl. "Se vuole governare con Grillo vedremo dove porterà l'Italia", taglia corto Alfano. Una giornalista gli fa notare che il Pd propone accordi sulle riforme istituzionali, posizione per così dire bipartisan, ma Angelino non ci sta: "Ha parlato di riduzione dei parlamentari. Bene, se il loro numero è ancora quello attuale è perché la sinistra l'ha bocciata due volte, nel 2006 con la devolution e l'anno scorso, con la proposta sulla nomina diretta del presidente della Repubblica che prevedeva anche una riduzione dei parlamentari". Se Bersani aveva provato ad alzare la cornetta, il Pdl ha subito riattaccato.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • biri

    27 Febbraio 2013 - 12:12

    Infatti è stato mandato a dirigere il traffico.

    Report

    Rispondi

  • Angeli1951

    27 Febbraio 2013 - 10:10

    Trattato come uno straccio da berlusconi che sta trattando con bersani (cocessioni di emittenza a fronte mps?).

    Report

    Rispondi

  • boss1

    boss1

    27 Febbraio 2013 - 10:10

    è stato puffato da malachia.

    Report

    Rispondi

  • buonarotti

    27 Febbraio 2013 - 09:09

    Avanti così con proposte politiche serie e corrette: mai abbandonare la strada liberale e del bene collettivo. Però c'è un problema PDL a livello territoriale, non visto dalla vecchia concezione partitica: i tempi son cambiati!, con Internet e tutto un modo di comunicare e di essere a pieno titolo cittadini. C'è tanto bisogno di incidere e dare risposte alla gente anche con le stutture territoriali, con l'ausilio di figure professionali (commercialisti, avvocati, consulenti e promotori scolastici),organizzarte. Cose concrete, insomma!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog