Cerca

Lo scenario

Il "fedelissimo" che sta per tradirlo. Renzi ko, chi sarà premier / Foto

Dario Franceschini

Guai in casa Pd per il presidente del consiglio Matteo Renzi. Lunedì prossimo si terrà la Direzione della “resa dei conti” nel Pd post-amministrative. E, secondo Il Giornale, c’è già chi sta affilando i coltelli. Renzi ha detto ai suoi che l’Italicum, la legge elettorale che con il ballottaggio indica come sicuri vincitori i grillini, non si tocca. Ma ora, nel partito, i potenziali nemici non sono più solo i soliti noti della minoranza Pd: pare che, anche nella vasta maggioranza renziana, si stiano delineando dei piccoli “Bruto” dopo la botta delle Comunali.

Primo tra tutti uno che ai cambi di casacca è abituato da tempo, colui che è passato alle cronache per aver tramato prima contro Pier Luigi Bersani e poi contro Enrico Letta: l’attuale ministro alla Cultura, Dario Franceschini. Formalmente un fedelissimo renziano, iniziano a girare voci e sospetti sul fatto che Franceschini si stia in realtà preparando a una “pugnalata alle spalle” in stile “Bruto”. Tali voci vorrebbero il ministro molto affaccendato in questi giorni a convocare cene di parlamentari della sua area e a chiedere modifiche all’Italicum.

Qualcuno si spinge addirittura ad ipotizzare che il ministro della Cultura, forte dei suoi ottimi rapporti con Sergio Mattarella, aspiri a prendere il posto del presidente del consiglio, se sconfitto nel referendum, e guidare un governo di salute pubblica per il ritorno al proporzionale. Franceschini e Renzi avranno comunque un colloquio pre-Direzione. Nel frattempo il ministro è impegnatissimo a costruire un asse con il governatore del Lazio Zingaretti, i cui voti in Campidoglio sono necessari per far eleggere a capogruppo Pd a Roma Michela De Biase, moglie da un paio d’anni di Franceschini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tommaso43

    29 Giugno 2016 - 10:10

    Sì deve andare alle elezioni, li si vedrà chi vincerà. Questa sinistra al governo ormai è logora, e non eletta dal popolo.Oppure questi governanti preferiscono la rivoluzione di popolo?E Mattarella stia a casa!!!

    Report

    Rispondi

  • eden

    28 Giugno 2016 - 20:08

    Conflitto di interessi noo???

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    28 Giugno 2016 - 20:08

    Carneade Franceschini Presidente del Consiglio: De Gasperi si rivolta nella tomba. " Il niente vestito di barba".

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    28 Giugno 2016 - 20:08

    Come si può notare quanto sia marcia la nostra classe politica ed attaccata alla poltrona. Se si andasse a votare BISOGNA mandare TUTTI a casa. Basta elementi come Franceschini o peggio come Renzi. Questi signori non vogliono altro che spartirsi le poltrone tra compagni di merenda o di letto.

    Report

    Rispondi

    • bruno osti

      01 Luglio 2016 - 00:12

      E secondo te, genio incompreso, chi si candida alle elezioni per cosa lo fa? Per giocare ad un torneo di bocce? Non si candida forse per prendere un posto, una poltrona, dalla quale provare a far accettare dal Parlamento una sua proposta che possa portare a qualche cambiamento dello status quo? E se viene eletto, perché non deve restare per tutta la legislatura? Al termine verrà promosso o boiccia

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog