Cerca

L'intervista-terremoto

Del Debbio: "Cacciare i soliti noti". È caos in Forza Italia: chi accusa

Paolo Del Debbio

In questi giorni di grandi movimenti in Forza Italia, il nome di Paolo Del Debbio è tornato prepotentemente ad affacciarsi nelle cronache politiche. Il conduttore, infatti, sarebbe in pole per il ruolo di portavoce e front-man di Forza Italia. Il diretto interessato, però, in un'intervista a Il Giorno smentisce: "Diciamolo subito, a me piace stare back, non in front. Dunque, come si dice in un noto programma tv, ringrazio il notaio, cioè Berlusconi, di averci pensato, ma vado avanti a fare il mio lavoro. Questo mi rende anche più libero di dire quello che penso".

E quello che pensa, Del Debbio, in effetti lo dice. E ci va giù pesantissimo: "Ho trovato inelegante, maleducato, irrispettoso e privo di qualsiasi senso del galateo e dell'uso di mondo, aver convocato un comitato di presidenza di Forza Italia per scannarsi su questo benedetto cerchio magico nel giorno in cui si operava Berlusconi. Davvero da non crederci". Il conduttore Mediaset e ideologo di Forza Italia, dunque, snocciola la sua personalissima ricetta: "Piazza pulita no, perché è il programma concorrente al mio - scherza -, ma diciamo che mi piacerebbe che si ripartisse da un ragionamento politico serio, che ripensi anche tutta l'attuale classe dirigente di Forza Italia. Credo, infatti, che non si debba pensare ad una ristrutturazione partendo dalle persone che ci sono, a meno che non si voglia vedere il partito in un'ottica pensionistica o pre-pensionistica".

L'attacco dell'ex quasi-candidato sindaco a Milano sale d'intensità: "Se si mettono sempre in lista tutti i poverini, seguendo la logica di non scontentare nessuno, si fa un partito di poveracci. E si scontenta il popolo che vota. Bisogna svecchiare, rinnovare. Ormai ci sono figure consunte, mentre dentro il partito ci sono anche dei giovani su cui puntare o persone capaci su cui scommettere". Nomi quali quello di Giovanni Toti, "è potabile, ma penso anche a tutti quei giovani consiglieri comunali di Milano, come il giovane Pietro Tatarella, che si sono fatti un gran mazzo in giro per le periferie a raccogliere voti. Anche la Gelmini ha avuto un ottimo risultato a Milano, perché ha coinvolto con la sua passione. Bisogna fare questo: coinvolgere, ridestare gli entusiasmi".

Non vorrà fare il portavoce, Del Debbio, ma parla quasi da leader, spingendosi fino a ipotizzare un congresso azzurro per cacciare i soliti noti, ovvero le "figure consunte" contro le quali punta il dito. "Congresso sembra una parolaccia dentro Forza Italia? E invece deve diventare una parola buona, conosciuta, praticata. Guardiamo cosa ha fatto Salvini a Parma; ha fatto parlare, lui lì zitto ad ascoltare per guardare avanti, non indietro". Dunque la conclusione, dura, in linea con tutto il resto dell'intervista: "È indubbio che senza una persona e senza un rinnovamento serio della classe dirigente, Forza Italia si ferma. E non credo che Berlusconi per primo ne abbia tanta voglia...".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dodaro

    03 Luglio 2016 - 07:07

    Troppa zavorra intorno a Berlusconi , vecchi deputati che sono la rovina di Forza Italia, sanguisuga del cavaliere che parlano e gestiscono il partito coi piedi. Il Berlusca deve avere il coraggio di asfaltare almeno il 50% dei vecchi colonnelli.

    Report

    Rispondi

  • demaso

    29 Giugno 2016 - 15:03

    Sì svecchiare ma il primo e subito dovrebbe essere il responsabile del decadimento del centrodestra cioè berlusconi, se no son tutte chiacchiere!

    Report

    Rispondi

  • sordo

    29 Giugno 2016 - 14:02

    Oltre al cacciare alcuni(penso alla polverini,mussolini,ecc) bisogna al piu presto pensionare il fondatore di FI.Se Silvio avesse fatto un millessimo degli errori che ha fatto in politica , nelle sue aziende sarebbe stato licenziato con il tipico calcio in culo."Giovanni Toti, "è potabile," potabile?Del Debbio, il partito è da rifondare ex novo.

    Report

    Rispondi

  • lattaro1939

    29 Giugno 2016 - 13:01

    Bravo Paolo questo èil modo di parlare

    Report

    Rispondi

blog