Cerca

Il futuro

Confalonieri, Silvio e Forza Italia La previsione di Fidel sul futuro

Fedele Confalonieri

Fedele Confalonieri

Fedele Confalonieri fa il punto della situazione. Parla della convalescenza di Berlusconi (“Si sta riprendendo bene”), del Milan (“I cinesi stanno dimostrando di voler investire”), dell’Italia (“Conte si sta dimostrato un bravissimo leader, con giocatori abbastanza normali a parte i difensori della Juve sta avendo ottimi risultati”). Ma il fedelissimo del Cav, in una lunga intervista a La Stampa parla anche del futuro di Silvio Berlusconi che lui vorrebbe ancora in politica (“Il Paese ha bisogno di lui”). Certo, si dovrà vedere come continua il recupero perché l’intervento è stato impegnativo, tuttavia la ripresa è già cominciata. Confalonieri non entra nel merito delle cronache che parlano dello smantellamento del cerchio magico Si lascia andare a una osservazione: “«Hanno abusato delle sue forze, facendogli fare comizi anche in piccoli centri quando già aveva problemi alla valvola mitralica”.

Il futuro del partito Immagina il futuro di Forza Italia molto diverso, un partito più tradizionale, con un’organizzazione più chiara ”un congresso in cui far confrontare le varie posizioni. Un' arena in cui ci sia competizione e faccia emergere i più capaci. Con Berlusconi a fare il coach, un po' come Antonio Conte”. Immagina un rinnovato impegno di Berlusconi nel sostegno a Renzi, una specie di nuovo Patto del Nazareno. “In questa fase bisogna sostenere il governo, il Cavaliere non la pensa così ma vorrei qualcosa che somigli al Nazareno”. Per quanto riguarda l’Europa, infine, Confalonieri sostiene che mancano grandi leader. Dispiaciuto per Brexit, lancia un giudizio severissimo su Cameron Unione Europea ha garantito la pace e ha svolto un ruolo importante fino a un certo periodo per lo sviluppo economico e la libertà politica. Oggi personaggi inadeguati rischiano di sprecare tutto”. Il premier britannico Cameron pare iscritto di diritto al club: “Per regolare i conti con quattro oppositori interni ha creato questo enorme problema. Basta con la ricerca degli interessi personali o di partito, deve prevalere un interesse generale e questo vale per noi italiani che siamo la patria di Guicciardini e del "particulare"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Anna 17

    Anna 17

    01 Luglio 2016 - 22:10

    Tranquilli, la gente non aspetta certo un Confalonieri per capire il gioco sporco del Berlusca. Questo limitato provi a chiedersi perché F.I. è passata dal 30 al 10%. Chi tradisce è un vigliacco ed i traditori non sono mai amati, sono sopportati utilizzati, ma sempre schifo fanno. Berlusca smentisca questa intervista, fisico permettendo, altrimenti farà parte di schifezze tipo alfano e verdini.

    Report

    Rispondi

  • bubu1959

    01 Luglio 2016 - 11:11

    Ecco svelato chi è sempre stato dietro le decisione rovinose del Cav. Oggi si è avuta la conferma che il B. ha sempre fatto ogni cosa tenendo solo presente gli interessi della sua azienda e consigliato da questa faccia di rospo al quale interessano (giustamente) solo le sorti di Mediaset... i cittadini possono tranquillamente andare a f..lo. Avanti così vedremo FI al 1%.

    Report

    Rispondi

  • Bolinastretta

    30 Giugno 2016 - 15:03

    Il Confalonieri spera di convincerci e che il Patto del Nazzareno NON sia vivo e vegeto fin dai suoi esordi!!! FIDEL raccontalo ai pdioti che quotidianamente si fanno alloccare dal pifferaio! ma al resto dell'Italia le stronzate non si raccontano più!! IL PATTO DEL NAZZARENO è SALDISSIMO L'EMISSARIO IN SOCCORSO AL PIFFERO è STATO MANDATO = VERDINI! E INFATTI IL BERLUSCA NON E' IN GABBIA. PUNTO

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    30 Giugno 2016 - 14:02

    Ma perchè Confa non si prende l' amico Silvio sulle spalle e poi se ne vanno insieme per sempre ad Antigua, portandosi via Pascalina, Brunetta, Gasparri, Gelmini e altri rottami di Farsa Itaglia ?? Bananas.....

    Report

    Rispondi

    • giseppe

      30 Giugno 2016 - 15:03

      Gli serve lo scemo perché non ci vai

      Report

      Rispondi

    • Bolinastretta

      30 Giugno 2016 - 15:03

      ERGO: ANCHE IL BOMBA DETTO RENZI E TUTTO IL NAZZARENO INSIEME AL CONTRATTO CHE HANNO CHIAMATO :IL PATTO! UN SOGNO... CHE BELLO..... E CHE ITALIA RIPULITA DAL MARCIUME!!

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog