Cerca

Coltellate democratiche

Svelata la "congiura" di Franceschini: "A chi ha offerto la poltrona di Renzi"

Matteo Renzi e Dario Franceschini

Che al Nazareno si respiri un'aria pesantissima è noto. Le amministrative, il caso-Alfano, la fronda Ncd, i sondaggi: una serie di gatte da pelare per Matteo Renzi, in un affanno che non aveva mai conosciuto. A tutto ciò si aggiungano le manovre della minoranza Pd, che vuole colpire ora, nel momento della debolezza "maxima" del premier. E alla minoranza Pd si aggiunga anche Dario Franceschini, il fedelissimo o presunto tale, l'uomo che stando a parecchie indiscrezioni di stampa, ora, starebbe brigando proprio contro Matteo.

E ora, una nuova indiscrezione arriva da Dagopsia. Si riparte dalla cena tra Franceschini e Piero Fassino, che si è tenuta alla vigilia della convulsa direzione Pd della scorsa settimana. Una cena che è già entrata nella "storia" del partito, quella tra il ministro e l'ex sindaco di Torino. Ciò che non sapevamo, al contrario, è l'offerta che secondo Dagospia Franceschini avrebbe avanzato a Fassino: la segreteria del partito. Un piano da attuare prima delle ipotetiche elezioni politiche, che a questo punto potrebbero arrivare ben prima del 2018. Un piano grazie al quale la vecchia guardia del partito potrebbe "tutelarsi" compilando le liste.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Oscar1954

    07 Luglio 2016 - 10:10

    Il classico cattocomunista traditore. Vatti a fidare di simili paraculi. Può benissimo essere messo ad esempio di infamia.

    Report

    Rispondi

blog