Cerca

Corrente del Nord

Forza Italia, a settembre a Chianciano una "Leopolda" azzurra

Forza Italia, a settembre a Chianciano una "Leopolda" azzurra

Una "Leopolda" azzurra da tenersi a settembre a Chianciano. Per lanciare un'Opa su Forza Italia. Aprendo però una ferita potenzialmente letale con la componente "sudista" del partito. E' questo il piano per far ripartire Forza Italia al quale sta lavorando, sull'onda del successo elettorale ottenuto a Milano nelle ultime amministrative, la corrente interna capeggiata da Giovanni Toti e Maria Stella Gelmini e che vede far parte anche Paolo Romani, Marco Marin, Maurizio Gasparri e Altero Matteoli. Non una scissione, ma una "scalata" dall'interno verso la vetta di Forza Italia, secondo quanto riporta il quotidiano "Il Tempo". "Mi pare sia chiara e diffusa l'esigenza di stabilire un percorso con contenuti nuovi. Quel che resta incognito è il ruolo che Silvio Berlusconi avrà in questo percorso: sarà a Chianciano? E se sì, che ruolo avrà? Chi gli sta accanto, riporta sempre Il Tempo, ritiene che all'ex premier non sia cosa gradita. Altra cosa ancora poco chiara è a carico di chi saranno i costi dell'iniziativa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Anna 17

    Anna 17

    16 Luglio 2016 - 12:12

    Attenzione che Berlusconi ha già tradito più di una volta i voti degli elettori. E i traditori anche se utilizzati non sono mai ben visti dai beneficiati, certissimo sono odiati e scacciati dai traditi.

    Report

    Rispondi

blog