Cerca

Il punto

I grillini sono finiti. No sono il futuro
Botta e risposta Facci-Paragone

Dopo il voto si aprono scenari nuovi per un movimento, quello di Grillo, al debutto nella vita parlamentare. La responsabilità di un voto in Camera e Senato segna la fine o l'inizio della rivoluzione di Beppe?

11
I grillini sono finiti. No sono il futuro
Botta e risposta Facci-Paragone

Beppe Grillo ha ora la sua pattuglia in parlamento. Ma c'è una domanda politica a cui finora nessuno ha risposto. Cosa faranno i grillini? Anzi i suovi onorevoli e senatori a Cinque Stelle? La paura è che il Movimento da questa bagarre post voto possa uscirne ridimensionato. Così la pensa Filippo Facci che oggi sulle pagine di Libero traccia uno scenario poco confortante per gli attivisti a Cinque Stelle: "Parliamo del niente, ma dovremo abituarci. Per ora Grillo e i suoi restano questo: il niente politico, benché muniti di voti e parlamentari. In Grecia il niente - cioè i partiti di protesta - ha funestato le elezioni e ha costretto a rifarle: dopodiché la gente capì e alla seconda tornata elettorale  la protesta   si riassorbì o quasi. Traduzione: non è affatto detto che il Cinque Stelle da nuove elezioni avrebbe soltanto da guadagnare(...)  Il tempo della propaganda e dell’irresponsabilità è finito, o c’è da sperarlo: il Cinque Stelle non potrà reggere all’infinito senza democrazia minima e strutture e gerarchie e un’organizzazione del consenso. Giuseppe Piero Grillo è ancora e soltanto una sorta di capo di Stato maggiore con sotto di lui, infinitamente sotto, una truppa proletaria con la quale lui non parla neanche", scrive Facci.   


Non è dello stesso parere Gianluigi Paragone che vede nei Cinque Stelle i portavoce di una nuova agenda di cui la politica dovrà tener conto. "Il boom elettorale di questo voto - un boom che aveva già fatto sentire il proprio fragore nelle amministrative - certifica l’autenticità del movimento, la voglia autentica di rinnovamento. Ecco perché nessuno riuscirà a intrappolare la folta truppa grillina. Dico di più, sarà proprio questa a dare le carte, a dettare i tempi della legislatura. Saranno gli altri che dovranno concedere ai grillini ciò che costoro porranno come priorità a cominciare proprio dalla riduzione dei costi della politica, dalla riduzione dei parlamentari. E lo dovranno fare in fretta, senza incantesimi e giochi di prestigio. Questi signori sono abituati alla velocità della rete", scrive Paragone su Libero. Voi da che parte state? I grillini nel post voto sono finiti o detteranno l'agenda di governo?

 

                                                               

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • VincenzoAliasIlContadino

    28 Febbraio 2013 - 15:03

    Se ce una colpa e da darla alla vecchia “ Balena Bianca ” e al Pci di Napolitano che aveva tutto l'interesse con un risultato che la Coop sei tu, ma i guadagni di chi del Mps? Poi i fallimenti de L'unità e Mps da fare Pena-ti: ditemi chi era quel Presidente della Camera che non alzò il dito alla richiesta dello Statista Onorevole Bettino Craxi sui Finanziamenti illeciti? Chi è il Presidente della Repubblica e anche del Csm? Chi è il suo vice o Vietti per correttezza visto il flop elettorale dell'Udc Casini-sta non chiedere le sue dimissioni?Libertà di Parole del fare e solo Giustizialismo che in Politica fanno schifo? M5s vorrà Governare o fare fiction di soloneria e macelleria Giacobina? Pensaci Giacomini http://vincenzoaliasilcontadino.blogspot.it/2013/02/napolitano-rassicuranon-siamo-allo.html

    Report

    Rispondi

  • codydesign

    28 Febbraio 2013 - 10:10

    Finito? Vi piacerebbe. Sento l'aria della fine dei contributi all'editoria.

    Report

    Rispondi

  • brunicione

    28 Febbraio 2013 - 07:07

    Il M5S, non solo non è finito, ma comincia ora a fare quello che tutti ngli Italiani hanno sempre sperato, togliere soldi alla politica ma soprattutto ai politici, hai giornali e giornalisti, ai sindacati, insomma a tutte quelle strutture oarassite che hanno impoverito e immiserito il paese. Da questa mossa in avanti, ci accorgeremo che l'Italia ritroverà anche le risorse economiche per progredire, produrre e creare posti di lavoro

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media