Cerca

La cerimonia del Ventaglio

Sergio scatena i Pokemon contro Renzi. Ecco la frase incredibile di Mattarella

Sergio scatena i Pokemon contro Renzi. Ecco la frase incredibile di Mattarella

Quando si andrà a votare per il referendum sulla riforma costituzionale e cosa concretamente ci sarà scritto sulla scheda è ancora tutto un mistero. Le voci su un possibile slittamento dall'autunno alla successiva primavera si stanno rincorrendo da tempo. Da un lato c'è chi sospetta che il presidente del Consiglio Matteo Renzi abbia tutto l'interesse a rinviare la data per guadagnare tempo, temendo la debacle. Dall'altro c'è chi spera che il singolo quesito referendario possa essere "spacchettato", in modo da permettere la decisione degli elettori su singoli passaggi della riforma.

Un dibattito che il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha definito: "Surreale da sembrare la caccia ai Pokemon". Davanti ai giornalisti della stampa parlamentare, il capo dello Stato ha cercato di tenersi fuori dalla bagarre: "la data del referendum - ha ribadito - non è stabilita per il semplice fatto che non è ancora possibile farlo, è materia regolata da una legge". E a proposito del famigerato spacchettamento archivia la faccenda: "a fronte di una richiesta, laddove vi fosse stata, solo la Cassazione avrebbe potuto decidere, e rigorosamente non in base a considerazioni politiche". Il tempo però stringe anche per i giudici del Palazzaccio, visto che ci sarà tempo per stabile il giorno del voto entro il 15 agosto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Ben Frank

    Ben Frank

    27 Luglio 2016 - 21:09

    Eccoli i Pokemon! Sono Mattarello, Renzipirla e la Boldrinowa!

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    27 Luglio 2016 - 16:04

    ....un duo...da far accapponare la pelle.....povera Italia...in che mani siamo !

    Report

    Rispondi

blog