Cerca

Tarallucci e vino

I grillini vanno a cena dopo la vittoria,
e il conto è salato per i giornalisti:
"La prossima volta colazione a sacco!"

Alla festa del M5S romano si "imbucano" ospiti indesiderati. Pizze, focacce e vino. Ma qualche cronista non paga e scatta l'ira a Cinque Stelle

I grillini vanno a cena dopo la vittoria,
e il conto è salato per i giornalisti:
"La prossima volta colazione a sacco!"

E' ancora scontro tra i giornalisti e il Movimento Cinque Stelle. Questa volta non c'è nessun palco di mezzo, e nessun comizio del leader Grillo. Questa volta c'è di mezzo una tavola e piatti caldi da divorare. Dopo il boom alle urne gli attvisti del M5S del Lazio hanno deciso di andare a far festa in un ristorante romano. Una grande serata per festeggiare i nuovi deputati e senatori grillini. Ma a quanto pare tra i Cinque Stelle si è nascosto qualche giornalista affamato che tra una battuta e una risata ha mangiato al tavolo degli attivisti. Pizze, focacce, bucatini all'amatriciana, fritti e fiumi di vino.  Al momento del conto è allarme rosso.

Il conto -
La spesa è salatissima: 2750 euro. I grillini protestano con il proprietario, chiedono di controllare bene le portate e subito il conto scende a 1841 euro. Considerando che al tavolo sedevano circa 100 persone la mangiata in compagnia non è stata nemmeno tanto cara. Appena tornati a casa gli attivisti del M5S Lazio pubblicano la ricevuta fiscale della cena sul web e avvertono: "Ci risulta che alcuni giornalisti avrebbero consumato senza pagare: forse sono troppo ben abituati alle cene dei partiti pagate con i soldi dei rimborsi pubblici. Beh, con noi non funziona così. Le cene, così come tutte le nostre attività, sono autofinanziate e si paga alla romana. La prossima volta, giornalisti, venite mangiati o pranzo al sacco!"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • luan

    28 Febbraio 2013 - 19:07

    Cari 5 stelle questi sono una brutta razza abituati da decenni a leccare il c..o ai vincitori

    Report

    Rispondi

  • paolo1942

    28 Febbraio 2013 - 17:05

    Forse sarebbe opportuno smetterla di criticare tutto ciò che non è relativo al vostro padrone e aspettare che quelli che hanno vinto vengano messi alla prova.

    Report

    Rispondi

  • giseppe

    28 Febbraio 2013 - 16:04

    branco di accattoni

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    28 Febbraio 2013 - 16:04

    a proposito dalle prime interviste adesso capisco perche' Grillo non voleva che parlassero con la stampa. Riporto : lei (senatricw grillina) dice alla radio che vuole tagliare le camere, le domandano se sa quanti sono ( i senatori visto che lei e' in senato): non risponde, allora le chiedono di dare un numero (da 100 a 1000) e ancora non risponde. Perche' la senatrice non lo sa. Era meglio un altro mese di "silenzio stampa"? forse era meglio. Piu' parlano piu' si capisce il coprifuoco .

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog