Cerca

Dietro le quinte

La soffiata: l'ultimo piano di Verdini. La mossa che fa godere Berlusconi

Denis Verdini

Il pessimo risultato alle Amministrative e lo spettro della sconfitta al referendum sul ddl Boschi potrebbero spingere Ala e Denis Verdini a cambiare strada. E alleati. Tra i verdiniani aumentano le fibrillazioni, un malessere piuttosto evidente, acuito nelle ultime ore dall'autorizzazione all'arresto per Stefano Caridi. È in questo contesto, sostiene l'agenzia Agi, che i senatori avrebbero chiesto a Verdini di tenere aperta la porta del dialogo con Stefano Parisi e la nuova Forza Italia, in modo da avere una exit strategy in caso di sconfitta al referendum. Verdini li avrebbe rassicurati, aggiungendo però di non credere molto alla tenuta dell'ex candidato sindaco a Milano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • wilegio

    wilegio

    06 Agosto 2016 - 17:05

    Insomma, lui può tenere il piede in due staffe e decidere a posteriori cosa gli conviene di più? Ma quale deficiente può votare per uno così?

    Report

    Rispondi

blog