Cerca

Il caso

Insulta Renzi su Facebook: licenziato. La mannaia di Mastella: chi ha punito

Insulta Renzi su Facebook: licenziato. La mannaia di Mastella: chi ha punito

L'ultima cosa che vuole il neosindaco di Benevento, Clemente Mastella, è avere rogne e polemiche a pochi giorni dalla sua elezione. Così non ha perso tempo per licenziare il suo assessore all'urbanistica, Gerardo Giorgione, colpevole di aver pubblicato (e subito dopo cancellato) un post ritenuto offensivo contro Matteo Renzi e sua moglie Agnese. Lo screenshot del post ha fatto il giro dei profili dei beneventani anche dopo che l'assessore di Forza Italia è riuscito a cancellarlo. Il testo lasciava poco spazio alle interpretazioni: "Italiani a casa senza lavoro, immigrati con il telefonino. Renzi, portali a casa tua e di tua moglie", con una serie di insulti in dialetto. Un errore secondo Giorgione che si è subito difeso ricostruendo come sia comparso quel post sul suo profilo: "Mi dispiace per quanto accaduto - ha detto - ma non ho postato io quell'immagine e quelle frasi. Ero andato a correre e avevo lasciato il cellulare a casa. Lo ha preso un gruppetto di amici di mio figlio 15enne (con il mio ragazzo avevo avuto un banale screzio in precedenza e per punizionew gli avevo sottratto il suo cellulare). I ragazzi - ha aggiunto l'ex assessore - senza rendersi conto delle conseguenze che avrebbero provocato hanno condiviso sul mio profilo quel post che circolava in internet. Rifiuto assolutamenbte l'immagine e le frasi contenuti nel post - ha ribadito - e rimetto la delega nelle mani del sindaco per chiarire anche in Consiglio la vicenda". Ma Clemente è arrivato prima e gli ha dato il ben servito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tutorgraph62@gmail.com

    tutorgraph62

    18 Agosto 2016 - 08:08

    Solo una modesta considerazione....Se Berlusconi avesse dovuto procedere nello stesso modo di Mastella contro "tutti i porci" che ripetutamente e gratuitamente lo hanno offeso, denigrato, sia durante la Presidenza che oltre, beh...credo che avrebbe dovuto far costruire un nuovo carcere per..."mancanza di posti"....Quindi....Meno stronzate!!!Solidarieta' all'Assessore Forzista.

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    17 Agosto 2016 - 14:02

    Mastella per l'ennesima volta hai dimostrato chi sei e di che pasta sei fatto : l'esatta immagine di merda che continua ad essere in auge per favoritismi durante il suo operato politico ed ora pure lecchino. Ma con gente simile come può andare avanti una Nazione?

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    17 Agosto 2016 - 13:01

    Questa è la classica repressione del pensiero del singolo.Stiamo vivendo in un regime comunista.

    Report

    Rispondi

  • carlozani

    16 Agosto 2016 - 12:12

    ne voglio pubblicare uno anch'io per vedere se 'Mastellone'licenzia pure me!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog