Cerca

La proposta

Il piano del governo per i profughi: "Un lavoro retribuito nelle città"

Il piano del governo per i profughi: "Un lavoro retribuito nelle città"

"Coinvolgiamo nel lavoro i migranto". È  quanto afferma al Corriere della Sera il prefetto Mario Morcone, capo del Dipartimento Immigrazione del ministero dell’Interno spiegando che "alcuni sindaci hanno già attivato progetti di volontariato che vedono i migranti protagonisti. È ora di fare un passo in avanti". Morcone non si riferisce a tutti i migranti, ma solo a "quelli che sono legittimamente sul nostro suolo: i rifugiati o chi ha già presentato la richiesta di asilo". "Nessun obbligo", ma secondo Morcone si può«pensare a un meccanismo premiale: "Chi mostra buona volontà e capacità di inserirsi nel nostro contesto sociale potrebbe ottenere un’attenzione diversa  nell’accoglienza", spiega. "C’è il permesso umanitario - precisa - Attualmente viene dato per motivi di vulnerabilità ai bambini e ai malati. Potremmo usarlo in questo senso. Dopo un anno la verifica servirebbe da incentivo a comportamenti virtuosi".

Lo stipendio - . Sulla paga, Morcone aggiunge: "Non penso a una paga con tariffe nazionali. Ma a una retribuzione che potrebbe essere ridotta: la decurtazione servirebbe per recuperare i costi dell’accoglienza". "Miro a dare loro un futuro e far sì che non siano solo un peso per la comunità: l’inclusione, poi, impedisce la radicalizzazione e giova alla sicurezza - continua - Questa emergenza si può trasformare in un’occasione di sviluppo». Riguardo ai lavori che potrebbero svolgere i profughi, «ci sono settori che hanno bisogno: l’agricoltura, le  costruzioni, l’assistenza agli anziani".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • anna.tomasi

    18 Agosto 2016 - 23:11

    Poiché non v'é troppa fretta di identificarli per le solite ragioni di opportunità economica per le solite coop bianche rosse (ma non verdi), sarebbe cosa buona e giusta che la nostra marina militare, finanziata con gli schei dei cittadini italiani, la smettesse di finire il lavoro degli scafisti. I problemi un po alla volta si risolverebbero da soli. Tanto questi vengon qui per farsi mantenere,

    Report

    Rispondi

    • bruno osti

      19 Agosto 2016 - 13:01

      le identificazioni le fa la polizia, non i dipendenti delle cooperative, tonta leghista. Sono escluse le verdi? intese come leghiste? e perché non si offrono anche loro, di fare l'assistenza? Cosa intende con smettere di finire il lavoro degli scafisti? lasciarli affondare in mare? prenderli a cannonate come diceva Bossi? Paura di metterlo in chiaro, vero?

      Report

      Rispondi

  • cane sciolto

    18 Agosto 2016 - 22:10

    Il Governo Italiano, pensa solo a far stare bene i Clandestini, ospitandoli in alberghi con il tutto compreso, agli Italiani nemmeno una bomboletta di ossigeno perchè secondo loro debbono morire di fame e di stenti, adesso vogliono dare il lavoro ai Clandestini cosi oltre il tutto compreso gli dobbiamo pagare anche lo stipendio e versargli i contributi, siete senza nessuna Vxxxxxxxxxa!

    Report

    Rispondi

  • cane sciolto

    18 Agosto 2016 - 22:10

    Allora stasera sono un po arrabbiato! detto questo il Governo Italiano, pensa solo a far stare bene i Clandestini, ospitandoli in alberghi con il tutto compreso, agli Italiani nemmeno una bomboletta di ossigeno perchè secondo loro debbono morire di fame e di stenti, adesso vogliono dare il lavoro ai Clandestini cosi oltre il tutto compreso gli dobbiamo pagare anche lo stipendio e versargli i contr

    Report

    Rispondi

  • emigratoinfelix

    18 Agosto 2016 - 17:05

    sommessamente chiedo al governo:grandissimi cornuti e bastardi,a quando un lavoro retribuito per la caterva di disoccupati ed inoccupati italiani?rispondetemi,cornutazzi

    Report

    Rispondi

    • bruno osti

      19 Agosto 2016 - 13:01

      e li dovrebbe assumere il Governo? altri dipendenti statali? e che lavoro dovrebbe loro offrire, commesso di negozio, magazziniere, ruspista, gruista, visagista, promotore finanziario, geometra, odontotecnico, fioraio, lavandaia, agricoltore, esperto di muri a secco, spalatore, pavimentista, sarta, vignarolo di Pantelleria, guida alpina, allevatore di cozze, pescatore di merluzzi, bagnino,?

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog