Cerca

La minaccia

Terremoto Pd, la vendetta comunista. Chi vuol lasciarli tutti senza un tetto

Terremoto Pd, la vendetta comunista. Chi vuol lasciarli tutti senza un tetto

Saranno anche cambiate le insegne fuori dalle sezioni del Partito democratico, ma per la maggior parte dei casi i locali dove lavorano funzionari di partito e dirigenti sono ancora di proprietà dei Democratici di sinistra, che a loro volta avevano ereditato quel sostanzioso patrimonio immobiliare dal Partito comunista italiano. Un insieme di palazzi, locali, appartamenti spesso lasciati in eredità dai militanti più ferventi che tengono impegnato l'ultimo tesoriere post-comunista, Ugo Sposetti, con non pochi grattacapi. Nel Pd sembra che nessuno paghi le spese d'affitto e le tasse previste per gli affittuari: "Il Pd non è un partito che pensa a queste cose - ha rimbrottato Sposetti a Repubblica - qualcuno dovrà pur farlo...". Una via percorribile sarebbe quella di vendere, ma Sposetti non ne ha nessuna intenzione: "Non venderemo gli immobili per pagare le tasse. Quel patrimonio ci è stato lasciato da compagni che si sono sacrificati per costruirlo. Aggiungo che ogni servizio che viene offerto a un partito deve essere contabilizzato, da parte nostra e da parte del Pd. Altrimenti si rischia il finanziamento illecito". E allora la minaccia di Sposetti si fa concreta, per il popolo Dem non resta che andare sotto i ponti: "Il codice civile parla chiaro. Dico di più: con le nuove norme è lo stesso amministratore di condominio che è tenuto a fare un decreto ingiuntivo se le rate non vengono pagare. Capita per una famiglia normale, perché il Pd deve essere diverso? Non ci sono neppure bambini a rischio sfratto...".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog