Cerca

Venti di scissione

Il Pd vuole smacchiare Bersani:
pensano già a nuove primarie
(i "democrat" sono alla frutta)

Pier Luigi Bersani

Pier Luigi Bersani

Nonostante il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, abbia stoppato sul nascere l'idea di elezioni subito il Pd, o meglio una fronda interna (quella dei "giovani turchi") si starebbe già organizzando per preparare delle nuove primarie e scegliere il prossimo candidato premier del centro sinistra. Il retroscena raccontato dalla Stampa parla della candidatura, quasi scontata, del sindaco di Firenze Matteo Renzi e anche di quella di Farbizio Barca, che pare abbia già il placet di Pier Luigi Bersani. Sul nome del ministro, ma soprattutto sulla sua linea politica più di sinistra nel solco della socialdemocrazia europea, si ritroverebbe la nuova guardia del Pd, ovvero i vari Andrea Orlando, Stefano Fassina, Matteo Orfini. Ovviamente c'è anche un gruppo di pretoriani che vorrebbe, e dà per scontato, che si candidasse di nuovo Bersani. Le primarie dovrebbero tenersi, se il Pd non riuscirà nell'impresa di formare il governo, già in primavera. Ipotesi che in molti danno per scontata, ma che invece per la maggioranza dei democratici troverà una soluzione andando a "scovare" Grillo direttamente in Aula. Lo scenario che si prospetta, anche se nessuno lo dice apertamente, è quello della scissione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aquila azzurra2

    03 Marzo 2013 - 12:12

    questi comunisti si smacchiano ,cambiano nome,si arrabattano per restare sugli zebedei degli italiani senza portare proposte nuove o divenire una vera socialdemocrazia, ma non sarebbe ora che tutti i loro elettori si rendessero conto che la maggioranza degli italiani li vedono come il fumo negli occhi? e basta ! siamo già nella me...,dove vogliamo farci trascinare?

    Report

    Rispondi

  • VALE67

    03 Marzo 2013 - 09:09

    Sono proprio curioso di vedere se sto PD ha la faccia tosta di fare un'altra volta le primarie e pretendere ancora 2€ dai loro sostenitori e così incassare un'altra volta 6.000.000 di € in nero alla faccia della povera gente che sta vendendo quello che ha per sopravvivere, facendo anche dei lavori vergognosi e umilianti e poi venire classificati evasori.

    Report

    Rispondi

  • encol

    02 Marzo 2013 - 18:06

    Non alzate troppo la voce se no: " s'azzardassero che li sbrano" da Bersanov lo sfigato

    Report

    Rispondi

  • 19gig50

    02 Marzo 2013 - 14:02

    Sono anni che milita nel partito e non ha concluso mai niente, inoltre non gode delle simpatie di molti. Farebbe bene ad andarsene.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog