Cerca

Il retroscena

Movimento 5 stelle in frantumi. L'accusa alla Raggi: "Sei solo una..."

Movimento 5 stelle in frantumi. L'accusa alla Raggi: "Sei solo una..."

Luigi Di Maio blinda Virginia Raggi: «Domani nuove nomine e si va avanti». I consiglieri infuriati si danno di gomito: «Fino a quando la proteggerà?». Cordate opposte e veti incrociati sono alla base della deflagrazione che ieri ha colpito una parte della giunta Raggi. Opposte fazioni che già sono soprannominate «raggio magico» contro «i grillini puri». In principio era una faida tutta al femminile tra la Raggi e Roberta Lombardi, la faraona romana che voleva imporre i suoi nella squadra di governo capitolino.

Le tensioni tra le due signore erano talmente forti che Grillo ha dovuto fare sloggiare la Lombardi dal mini-direttorio romano. Una delle cose che proprio non andavano giù alla deputata M5S era, ad esempio, la nomina del finanziere Raffaele Marra a capo di gabinetto. Troppo alemanniano, niente a che vedere con il M5S. Quindi Raggi ha scelto il suo Daniele Frongia come capo di Gabinetto e Marra vice. Frongia però era incompatibile e, dopo la rinuncia di Daniela Morgante, l' assessore al Bilancio Minenna, voluto da Di Maio, ha caldeggiato Raineri.

Subito è stato scontro sul compenso di costei (193mila euro) e sul fatto che «Virginia non ci ha consultati. Sente solo Di Maio». La sindaca, accerchiata dalle polemiche tra i suoi e i big M5S, ha pensato bene di affidarsi all' Anac convinta, forse, di avere disco verde sulle sue scelte. Invece è stato il contrario. I campioni della legalità bacchettati sul loro stesso cavallo di battaglia. La Raineri giura che il suo addio non è colpa dello stipendio. Farà ricorso?
Il direttorio ufficialmente difende la sindaca.
Ma questa è l' ultima volta, giurano.

di Brunella Bolloli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    03 Settembre 2016 - 12:12

    Fossi in lei darei le immediate dimissioni con la motivazione"...Ho cercato di rimediare ai danni della malapolitica di decenni.Mi hanno dato addosso tutti,ad iniziare dal Pd ed i giornali tutti.Rassegno quindi le mie dimissioni.Arrangiatevi."

    Report

    Rispondi

  • aliange

    aliange

    02 Settembre 2016 - 21:09

    Se io mi candido sindaco di una città devo già sapere in partenza la situazione di essa da chi la governata prima i vari errori o le situazioni che vi sono che non vanno , mi candido per rimediare eventuali errori passati e non dare le colpe a chi c'era prima se no me ne stavo a casa sapendo il disastro che troverò.CI SI CANDIDA PER GOVERNARE E RIMEDIARE GLI ERRORI PUNTO E BASTA.

    Report

    Rispondi

  • marystip

    02 Settembre 2016 - 21:09

    Perchè la Raggi fa il Sindaco? Non si direbbe, tanto che quando non gli arriva per tempo la velina con quello che deve dire, diserta l'assemblea.

    Report

    Rispondi

  • Karl Oscar

    02 Settembre 2016 - 17:05

    Era tutto previsto,attaccare con tutti i mezzi chi vuole sradicare il sistema,potrebbero eliminare tutti i parassiti della politica

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog