Cerca

Caos a 5 stelle

Processo a Di Maio. La frase imbarazzante: "Ho letto l'email e..."

Processo a Di Maio. La  frase imbarazzante: "Ho letto l'email e..."

All'interno del Movimento Cinquestelle è in corso la più feroce resa dei conti mai vissuta dal partito grillino finora. Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ha cambiato più volte versione su quanto sapesse delle indagini a carico del suo assessore all'ambiente, Paola Muraro, costretta alla fine a un rimpasto profondo dei suoi collaboratori, a cominciare dallo staff per arrivare alla sua giunta. Nel frattempo a Montecitorio, il minidirettorio romano guidato da Paola Taverna è andato avanti per l'intera giornata di ieri in una riunione fiume che aveva tutto il sapore di un processo non solo all'inquilina più importante del Campidoglio, ma anche a Luigi Di Maio, sulla carta il responsabile degli Enti locali per i pentastellati, di fatto il candidato in pectore per la corsa a Palazzo Chigi, ormai sempre più compromesso.

Da quel che emerso sin dalle prime ore di ieri, oltre alla Raggi anche Di Maio era a conoscenza delle indagini a carico della Muraro. A informarlo ci sarebbe stata un'email della Taverna, della quale gli hanno chiesto conto a muso duro nella riunione del minidirettorio. Il vicepresidente della Camera ha difeso a spada tratta la Raggi fino all'ultimo, una linea che ha fatto inferocire la portavoce del Movimento Carla Ruocco: "Ti stai comportando come una Raggi al quadrato - avrebbe detto come riportato da La Stampa - Sei tu che hai scelto di difendere a oltranza la Raggi".

Sul volto di Di Maio traspare l'enorme imbarazzo di chi si sente con le spalle al muro. Dopo ore dalla diffusione degli sms tra lui e la Raggi e dell'email della Taverna, Di Maio ha taciuto e anche questo a Roberto Fico, presidente della Commissione di Vigilanza Rai, è stato un atteggiamento irresponsabile: "Lo abbiamo saputo dai giornali! - avrebbe urlato - Vi rendete conto?". A sua difesa il sempre più traballante candidato premier grillino non cerca scuse e ammette di essersi "confuso" perché: "Avevo saputo dell'audizione di Daniele Fortini (ex Ad di Ama) in Ecomafia il 3 agosto che era andato a denunciare Muraro. Che fosse indagata mi sembrava quasi dovuto, ma mi sembrava una notizia tipo quella delle indagini su Raggi". Di Maio si scusa, ma non frena la rabbia dei suoi colleghi quando dice: "Ho letto quella mail ma ho capito male".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • placidoolivieri

    07 Settembre 2016 - 12:12

    E se non capisce una mail come può aspirare a fare il Presidente del Consiglio?

    Report

    Rispondi

    • Bolinastretta

      07 Settembre 2016 - 13:01

      beh se lo è Renzi in Italia chiunque può aspirare a quella carica!

      Report

      Rispondi

  • Bolinastretta

    07 Settembre 2016 - 11:11

    il politico (italiano) non cambierà mai... entrato nel palazzo degli orrori viene preso e trasformato modellato come tutti gli occupanti! mentitori di professione propensi alle furberie e ladrocini! nulla da fare!!! tutto scorre ....carpe diem! e buona notte anche al M5S, per buona pace di tutti gli altri partiti e politici!

    Report

    Rispondi

  • Garrotato

    07 Settembre 2016 - 10:10

    Pane e volpe a colazione, Di Maio. Ecchecavolo, un aspirante premier che scivola su un assessore romano (un'assessora romana per Boldrini)? Mi sa che deve mangiare ancora qualche michetta (companatico volpe, sempre) prima di parlare di premierato...Ahahah. Non bastano i capelli sempre a posto e la faccia da bravo ragazzo, per fare il premier. Ri-ahahah.

    Report

    Rispondi

  • blu_ing

    07 Settembre 2016 - 09:09

    altra cosa, deficiente di un di maio : hai letto l'email e sei rimasto confuso?????, due sono le cose o chi l'ha scritta non sa scrivere in italiano, o sei tu che non sai leggere! e voi sareste coloro che vogliono legiferare ? una volta c'era la barzelletta dei due carabinieri uno sapeva scrivere e l'altro leggere i grillini a quanto si apprende non sanno ne leggere e ne scrivere! neppure in due!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog