Cerca

E se ci fosse stato Renzi?

"Secerarenzi", spunta su Facebook la nuova satira post elezioni

Dopo il Fassino veggente e il Berlusconi che restituisce cose prende vita, sul web, un'Italia alternativa

"Secerarenzi", spunta su Facebook la nuova satira post elezioni

"Se c'era Renzi... la fauna, compresi tacchini e giaguari, sarebbe stata lasciata in pace". Ecco l'ultima follia goliardica del web post-elezioni. Gli elettori, lo sappiamo, hanno una fervida immaginazione soprattutto quando si sentono presi in giro e così, a poco più di una settimana dal voto spunta, on-line, la nuova satira che non risparmia neanche il numero due del Pd: Matteo Renzi. Molti lo avrebbero preferito come capofila al posto di Bersani, parecchi probabilmente lo avrebbero votato e forse adesso staremmo valutando altri risultati poltici. Purtoppo con i se e con i ma, dice qualcuno, non si va da nessuna parte. E allora se proprio la storia non si può cambiare tanto vale immaginarla diversa. Così dopo il Fassino veggente e il Berlusconi che fa miracoli restituendo cose, ecco che prende vita, su Facebook, l'Italia alternativa del "secerarenzi.it" dove "il gol di Turone era valido", "le caprette non facevano ciao ad Heidi", "Beppe Grillo avrebbe venduto pentole" e ovviamente le elezioni le "avrebbe stravinte il Pd". Nel mondo chimerico di un risultato elettorale differente Chuck Norris è ministro della difesa, la Carfagna posa per un altro calendario, l'Imu si paga volentieri, Ruby è la nipote della Merkel e il Papa ha abdicato si, ma in favore di Renzi. Si dice che ridere allunghi la vita, così devono averla pensata anche i creatori della pagina facebook "secerarenzi" che si sono concessi qualche spensierata fantasticheria lontani dalla dura realtà. In fondo si sa: "i sogni son desideri di felicità".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dbell56

    04 Marzo 2013 - 19:07

    Ormai, dopo le cure dei vecchi marpionacci del PD, proprio in occasione delle Buffonarie Sinistrate chiamate "Primarie", nei confronti di Renzi, l'unico risultato che sono riusciti a sortire è stato che l'hanno bruciato definitivamente, il Matteo. E' diventato in effetti impresentabile per il seguito delle Buffonarie perchè si è fatto "normalizzare" dal partito. Insomma, abbiamo tutti scoperto che Renzi non è il rottamatore per cui voleva passare ma solo un giovane comunista travestito da agnello ma lupo sino al midollo spinale!

    Report

    Rispondi

blog