Cerca

Restyling alla buvette di Montecitorio

Via cioccolatini, vini pregiati e "precedenza agli onorevoli": la nuova Camera Grillo-style

Prezzi alzati e niente tovaglie di stoffa al bar. e all'ufficio postale i deputati non possono più saltare la fila

Camera, Montecitorio

La Camera dei Deputati

 

I cartelli 'Riservato agli onorevoli' erano spariti già da qualche giorno in tutti gli uffici, ma nel fine settimana anche la buvette della Camera è stata rimessa a nuovo in occasione dell’inizio della XVII legislatura. Dalle pareti a specchio sono spariti gli scaffali con le scatole di cioccolatini e biscotti, in vendita come in tutti i bar. Via anche le bottiglie di vino millesimate. Le malelingue sospettano che la riconversione sia stata decisa in previsione dell’arrivo dei deputati del Movimento 5 Stelle. Ma da tempo ormai a Montecitorio sono stati archiviati molti di quelli che all’esterno venivano additati come privilegi della casta. Il ristorante da mesi non ha più le tovaglie di stoffa e sono stati alzati notevolmente i prezzi anche nel bar dei parlamentari. E' della scorsa settimana invece la decisione di togliere dall’ufficio postale la targhetta che concedeva la precedenza agli onorevoli. Via la scritta 'riservato' anche dalla storica emeroteca che si affaccia sul Transatlantico.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sparviero

    04 Marzo 2013 - 18:06

    L'albero buono si vede dai frutti che da. Se fanno schifo, l'ascia l'abbiamo ancora.

    Report

    Rispondi

  • maurizio52

    04 Marzo 2013 - 17:05

    avete sentito quella onorevole grillina che vuole insegnare la prostituzione fin dalle scuole elementari?Bene a voi che li avete votati andate a vedere cosa succede nelle scuole della Croazia e poi chiedetevi se è quello che volete per i vostri figli.Per l'amor di Dio non facciamoci incantare da questi serpenti!

    Report

    Rispondi

blog