Cerca

Lo scenario

Di Battista, profezia sul prossimo governo. Occhio Di Maio, ecco con chi lo vuol fare

"Casaleggio spia le mail degli onorevoli M5S". Di Battista e Di Maio: "Dietro c'è il Pd"

A sentire i due aspiranti premier del Movimento Cinquestelle, Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista, tra loro non c'è competizione, ma una forte amicizia. Sarà anche come provano a dire loro, sta di fatto che i due sono entrambi in corsa per un posto a Palazzo Chigi, soprattutto se al prossimo referendum dovesse vincere il No. Il vero mistero rimane quale sia la posizione dei Cinquestelle quando si troveranno nelle condizioni di dover decidere che fare da grandi.

Da una parte a Otto e mezzo su La7, Di Battista ha immaginato uno scenario chissà quanto disegnato su se stesso, aprendo a un "governo di scopo", un esecutivo la cui durata sarebbe legata alla riforma della legge elettorale, visto che l'attuale non piace ai grillini.

Dall'altra parte a Politics su Raitre, Di Maio ha messo una pezza all'uscita dell'amicone. Nel caso in cui vincessero i No: "Deciderà il capo dello Stato. Ma io sono sempre stato contrario ai governi di scopo".

La posizione di Dibba però non aveva sfumature di interpretazione. E in più veniva da quello che, tra i due, non è stato costretto a difendersi per gaffe e guai interni al Movimento. Per Di Battista quindi l'abolizione dell'Italicum è una priorità: "Perché produrrebbe un Parlamento di nominati". E quindi ogni scenario che non comprenda Renzi come premier è accolta a braccia aperte: "Qualora vincesse il No, il giorno dopo valuteremo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • emigratoinfelix

    15 Settembre 2016 - 12:12

    Dibba,ovvero il nulla su due ruote,al massimo puo' aspirare a presiedere un governo di SCOPA,anzi meglio se di BRISCOLA;Di Maio,considerate le sue attitudini per storia e geografia,potrebbe tornare a fare il manovale edile e nel frattempo frequentare i corsi serali Cepu per tentare di acculturarsi un filino...

    Report

    Rispondi

  • Elio De Bon

    15 Settembre 2016 - 09:09

    Filippo Avolio carissimo,.. se era un incidente, il comico non veniva condannato. Si informi ...e' la gente come lei e i 5 grulli che rovina l'Italia.

    Report

    Rispondi

  • Elio De Bon

    15 Settembre 2016 - 08:08

    Manca solo che si candidi anche il pregiudicato assassini genovese: Beppe Grillo Premier!!... Che paese di merda!!

    Report

    Rispondi

  • miraldo

    14 Settembre 2016 - 19:07

    Questi 2 sono i classici ciarlatani, incapaci............ non saprebbero nemmeno amministrare un condominio di 6 famiglie......... andate a lavorare la politica non è per voi..........

    Report

    Rispondi

blog