Cerca

La convention

Parisi, debutto a Milano con veleno: chi c'era, chi no e chi lo ha bastonato

Parisi, debutto a Milano con veleno: chi c'era, chi no e chi lo ha bastonato

Continua il duello a distanza tra Stefano Parisi e l'ala di Forza Italia da sempre critica nei confronti dell'ex manager
scelto da Silvio Berlusconi per "rigenerare" il partito. Alla prima di Mr Chili, la convention programmatica di Milano, era assente gran parte dello stato maggiore azzurro, come previsto. Spiccava, invece, la presenza di un ex come Claudio Scajola, e di altri pezzi del vecchio Pdl, come Maurizio Lupi, Maurizio Sacconi e Roberto Formigoni.

Chi c'era da Forza Italia - Pochi politici, dunque, come espressamente chiesto dall'ex direttore generale di Confindustria, su input anche del Cav. Per Forza Italia, insomma, la delegazione "non ufficiale" era formata da Mariastella Gelmini, Francesco Giro e Gianfranco Miccichè. Altri parlamentari erano presenti a titolo personale. I toni "morbidi" dell'iniziativa parisiana non hanno convinto i big che hanno disertato l'appuntamento e che si attendevano "qualcosa di più", rispetto a quanto annunciato dagli organizzatori con tanto battage mediatico in queste settimane. A mezza bocca vari esponenti di spicco forzisti si chiedono "dove era il nuovo", parlano di un "inizio sottotono", ma per un giudizio definitivo aspettano la fine della due giorni al Megawatt.

Toti, Salvini e Brunetta - Di certo, non si placa la guerra fredda interna. Anche oggi Giovanni Toti da Pontida ha ribadito le sue perplessità: "Vorrei vedere una chiara alternativa a Renzi, senza inciuci". Sulla stessa linea Matteo Salvini: piuttosto che "stare in strada con gente come quella che c'è oggi alla convention di Parisi, cioè Scajola, Miccichè, Formigoni e gli euristi vari è meglio essere soli e orgogliosi con una strada più in salita, che con certi compagni di viaggio". "Attualmente da Milano c'è solo un tentativo, al momento senza contenuti", avverte Renato Brunetta

Berlusconi alla finestra - Da parte sua Parisi taglia corto: le assenze di Toti e Brunetta? "Sono tutti invitati, chi vuol venire viene. Se vogliono stare a casa, per me non è un problema". E aggiunge: "Non è un problema di presenze qui, quanto piuttosto, credo, di ascoltare in streaming da casa". Nessun commento, invece, da Berlusconi: gli umori di Arcore si potranno sapere solo a kermesse conclusa. Tra il presidente di Fi e Parisi, raccontano, ci sarebbe stata una telefonata prima della convention.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Anna 17

    Anna 17

    17 Settembre 2016 - 18:06

    Tra questa nullità e Salvini non può esserci competizione. Si compete tra persone e cose omogenee, qui uno rappresenta il centrosinistra ed ovviamente è stato omaggiato da schifosi traditori che magari pensano d'essere stati dei precursori. Salvini continua a rappresentare il centro destra che si contrappone alla sinistra di cui F.I. ormai ne fa parte.

    Report

    Rispondi

  • scorpio53

    17 Settembre 2016 - 11:11

    dopo solo un mese dall'investitura, è già arrogante e antipatico come i vecchi gerarchi della politica italiana, dai presidenti Scalfaro e Napolitano ai Di Pietro, i Dalema i Soru e Renzi con tutti i suoi giullari. Non è una combinazione che erano presenti solo parte dei fuoriusciti e traditori del centrodestra!!

    Report

    Rispondi

  • zuma56

    17 Settembre 2016 - 10:10

    Ecco, ci mancava giusto il sosia di Benigni per affossare definitivamente il centrodestra. Questo non prende nemmeno il suo di voto .

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    17 Settembre 2016 - 01:01

    Il vecchio, alla fine, si renderà conto di aver puntato sul cavallo sbagliato e silurerà anche parisi, come ha già fatto con Toti che, lo ricordo, era il suo consigliere politico. Tirerà fuori qualche altro numero a sensazione e intanto perderà tempo, fra appoggi malcelati al governo e inciuci vari, fino ad arrivare al 2018. A quel punto, si ritirerà dalla politica.

    Report

    Rispondi

blog