Cerca

Dopo la convention

Tutti i dubbi di Berlusconi su Parisi: "Lui è bravo ma non scalda il cuore"

4
Tutti i  dubbi di Berlusconi su Parisi: "Lui è bravo, ecco cosa gli manca"

Silvio Berlusconi, durante la convention di Stefano Parisi a Milano, ha preferito starsene in Sardegna. Lontano dalle polemiche e dai malumori di molto forzisti. Sono stati giorni intensi, che si sono conclusi domenica 18 settembre con l'anatema di Matteo Salvini. Ma il "papa straniero", così  alcuni colonnelli di Forza Italia chiamano Parisi, va avanti per la sua strada anche se, come scrive Il Giorno, adesso anche Berlusconi lo guarderebbe  con un certo disincanto. La sintesi è questa: "E' bravo, ma non scalda i cuori". "Se è bravo giocherà per Palazzo Chigi se sbaglia diventerà un nuovo Passera e passerà", scrive Il Giorno che riporta anche altri ragionamenti del Cavaliere: "Mancava il pathos ma contenuti e toni non erano male".  Insomma Silvio Berlusconi sta a guardare dalla finestra mentre nel partito si rincorrono varie ipotesi da quella di una scissione fino a quella di una federazione. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fiorgio

    22 Settembre 2016 - 19:07

    Se questo è vero speriamo che scelgaano il cavallo giusto per riunificare la destra, i moderati e traditori è meglio tenerli lontani rabbrividisco solo pensare a Casini alfano. a comunione liberazione ecc...

    Report

    Rispondi

  • scostumato

    21 Settembre 2016 - 09:09

    Un altro ? C'è già,è TOTI,caro Cavaliere. A meno che ! A meno che Strasburgo non ti riabiliti alla svelta...!

    Report

    Rispondi

  • zuma56

    20 Settembre 2016 - 11:11

    Un altro a cui manca il quid. Che SCAIOLA è Razzi fossero lì per aiutarlo a trovarlo ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media