Cerca

La rilevazione

Il sondaggio globale sul centrodestra: cosa chiede la gente a Berlusconi

Il sondaggio globale sul centrodestra: cosa chiede la gente a Berlusconi

Un sondaggio sul centrodestra dopo la convention di Parisi a Milano. Lo ha realizzato Nando Pagnoncelli per il Corriere della Sera e il risultato sui possibili scenari nel centrodestra è molto interessante. Il 40% degli intervistati ha almeno sentito parlare di questo meeting, con le punte più elevate tra gli elettori centristi, i livelli più bassi nell’ambito del centrodestra tra gli elettori leghisti. Per quanto riguarda la crisi del centrodestra, il 30% la attribuisce ad una crisi di leadership, il 29% alla mancanza di un progetto politico,  il 27% alla mancanza di ideali e valori unificanti. Quando agli intervistati si chiede quale sia il leader di Forza Italia la risposta prevalente è Toti (con il 29% di preferenze), al secondo posto Parisi  (21%) poi  Brunetta (15%).Ma il dato più interessante è che più di un quarto ritiene che nessuno di questi personaggi possa essere il successore di Berlusconi.

Il futuro - Sul passo indietro di Berlusconi non c’è convinzione. Meno di un terzo pensa che lascerà, tra gli elettori di Forza Italia i due terzi pensano che nessuno possa sostituirlo,  quelli della Lega e centristi sono convinti che il suo istinto di prevalenza lo porterà  a mantenere un ruolo centrale. Gli elettori incerti del centrodestra pensano in netta maggioranza che cederà la leadership. Sempre gli incerti pensano che sia necessario che Silvio si faccia da parte per il bene del centrodestra. La pensano come loro i centristi e i leghisti , mentre gli elettori di FI pensano per oltre il 70% che non dovrebbe fare il famoso passo indietro. Per quanto riguarda le alleanze, gli elettori leghisti pensano che sia la soluzione migliore sia una coalizione che raccolga tutte le forze, i centristi sono favorevoli invece a un’alleanza che escluda Lega e Fratelli d’Italia.  Il 33 per cento degli  elettori di Forza 33% confida addirittura in un percorso solitario della propria formazione e per circa un quinto preferirebbe un' alleanza delle forze moderate senza Lega e FdI. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • wilegio

    wilegio

    23 Settembre 2016 - 00:12

    Insomma, poche idee, ma confuse!

    Report

    Rispondi

  • lattaro1939

    22 Settembre 2016 - 18:06

    Sono di destra e ripeto:destra politicamente stupida.invece di litigare,alleatevi f i lega e fratelli d,italia altrimenti perdenti a vita

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    22 Settembre 2016 - 18:06

    Il sondaggio dimostra chiaramente che il popolo di Farsa Iatgli e del centro dx in generale è al completo sbando. Solo pensare a Toti e Brunetta come leaders evidenzia che non esiste classe dirigente: Toti ex giornalista prezzolato e dipendente di B, , Brunetta "spanna montata" delirante signor Nessuno. Parisi forse si salva, ma non ne uscirà vivo! Io sono soddisfatto del loro tracollo. Bananas!!

    Report

    Rispondi

  • antcarboni

    22 Settembre 2016 - 13:01

    L'errore di del Cav è stato di non creare dalla base i dirigenti, ma l'ha sacrificata per personaggi già vecchi della politica, questi nella massima parte sono saliti e usciti dal partito. E' da domandarsi come gente come De Martino, Urbani, Pera, e altri di caratura culturale e politica elevata, lo hanno mandato a quel paese? Si ricordi che gente come Toti e Fitto gli hanno salvato delle elezioni

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog