Cerca

Vertice da Berlusconi

Clamoroso retroscena su Forza Italia: ad Arcore ritorna la Rossi. Cosa farà

Clamoroso retroscena su Forza Italia: ad Arcore ritorna la Rossi. Cosa farà

Come Maometto e la montagna. Perché se Silvio Berlusconi, ancora non in piena forma dopo l' intervento di cardiochirurgia, non va a Roma, è la politica che si sposta da lui. Ad Arcore. Lunedì il Cavaliere ha ricevuto una delegazione leghista guidata da Matteo Salvini. Ieri l' ex premier ha incontrato Stefano Parisi e oggi, a pranzo, vedrà l' intero vertice di Forza Italia. E meno male che gli era stato prescritto zero impegno politico. Invece Silvio, che tra una settimana si avvia a festeggiare i suoi ottant' anni in buona salute, sente di poter ancora dare una mano. E al momento è l' unico che riesce a tenere aperto il dialogo con tutta la scena, dai lepenisti ai centristi: «Sono ancora io il garante dell' unità del centrodestra». Al Cavaliere piace lo stile di Parisi e, ieri, ha avuto l' occasione di complimentarsi personalmente con l' ex manager di Chili tv per il successo della sua due giorni.

L' ex candidato sindaco di Milano, poi, ha trovato sponsor "pesanti" in Gianni Letta, Fedele Confalonieri e nei figli del presidente di Forza Italia. Sono le voci che più hanno ascendente, in questo periodo, sul Cavaliere. Il percorso parisiano è appena cominciato e l' affermazione di una leadership non è una cosa di poco conto. Berlusconi ha commissionato sondaggi di gradimento specifici sul suo nuovo delfino, nel frattempo rassicura i dirigenti del suo partito: Forza Italia non andrà in liquidazione per far posto al nuovo soggetto parisiano, l' operazione di rilancio azzurra e la caccia ai volti nuovi della politica procederanno parallelamente. L' una cosa non esclude l' altra.

Mentre Silvio riceveva l' ex dirigente di Confindustria nella sua villa brianzola, a Roma si riunivano i coordinatori regionali di Forza Italia, con Sestino Giacomoni, il tesoriere Alfredo Messina, i capigruppo e i responsabili di settore. L' incontro è servito per impostare l' organizzazione della conferenza programmatica degli eletti. Una data plausibile è stata individuata per metà novembre. Se ne parlerà oggi al pranzo previsto ad Arcore, dove è atteso il comitato di presidenza azzurro nella sua versione ristretta.

Cioè, soltanto con gli aventi diritto al voto. Pare siano stati i capigruppo a insistere per il numero chiuso: un modo per evitare l' effetto sfogatoio che, il più delle volte, rende improduttivi questi appuntamenti. La cosa ha portato due effetti: il primo è l' irritazione di esponenti importanti del partito che non sono nella lista "vip", all' epoca compilata dal cerchio magico. Ed è lo stesso motivo per cui oggi fa il suo rientro ad Arcore Maria Rosaria Rossi, posta (temporanemente) in quarantena dai familiari del Cav con l' accusa di aver gestito l' agenda senza curarsi della salute berlusconiana, incompatibile con il faticoso tour elettorale imposto dallo staff nel casertano. Il ritorno della Rossi, dunque, è la seconda notizia del giorno.

Con lei si riaffacciano in villa anche altri personaggi legati al cerchio magico, come Simone Furlan, promotore dell' esercito di Silvio. Pure lui membro dell' ufficio di presidenza con diritto di voto, "privilegio" che invece non tocca a ex ministri come Stefania Prestigiacomo ed Elio Vito.

Ma si tratta degli ultimi retaggi del passato. Oggi l' agenda è saldamente nelle mani di Valentino Valentini, che presidia Arcore, così come Giacomoni e Messina fanno la guardia a quel poco che resta della sede del partito in piazza San Lorenzo in Lucina. Cresce, secondo le cronache di agenzia, il ruolo di raccordo dell' avvocato Niccolò Ghedini. Il diradarsi della vicenda processuale berlusconiana, lascia al legale del Cav più tempo per dedicarsi alla politica. È lui che, nella fase post-operatoria, ha mantenuto i rapporti con la classe dirigente azzurra.

di Salvatore Dama

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • luigin54

    23 Settembre 2016 - 06:06

    BERLUSCA ma vai a fare in culo.

    Report

    Rispondi

  • marco53

    23 Settembre 2016 - 03:03

    Gli farà vedre le sue enormi tettone! Berlusconi è sensibilissimo a quelle. Per il resto può combinare solo guai!

    Report

    Rispondi

  • jborroni

    23 Settembre 2016 - 00:12

    con le tette che si ritrova e' buona per le spagnole

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    22 Settembre 2016 - 17:05

    L' articolo prova una cosa: che stiamo parlando di zombies, gente morta che tenta di resuscitare ma è condannata a marcire!!! Basta questo trafiletto "" ...si riaffacciano in villa anche altri personaggi legati al cerchio magico, come Simone Furlan, promotore dell' esercito di Silvio. Pure lui membro dell' ufficio di presidenza con diritto di voto "" Bananas, capite chi siete oppure no!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog