Cerca

Sfiga istituzionale

Casini, Fini, Pivetti, Bertinotti,
la presidenza della Camera li ha sepolti
Chi sarà il prossimo a fallire?

Gli ultimi cinque presidenti di Montecitorio sono scomparsi dai giochi della politica che conta. Quella poltrona è il canto del cigno prima dell'uscita di scena

Bertinotti, Casini, Pivetti, Fini

Bertinotti, Casini, Pivetti, Fini

La presidenza della Camera non porta bene. Chi va sulla poltrona di Montecitorio è destinato a fare una brutta fine. E' una sorta di canto del cigno prima dell'uscita di scena. Gli utlimi cinque presidenti della Camera sono rimasti al palo e non sono più protagonisti della politica italiana. Fausto Bertinotti dopo il "bacio mortale" di Montecitorio è completamente rimasto ai bordi dell'arena politica. Il suo partito, Rifondazione Comunista è stato azzerato. Il subcomandante Fausto è solo un ricordo di quel governo Prodi del 2006. Irene Pivetti invece dopo la sua presidenza ha cambiato vita. Ha abbandonato la politica dedicandosi, con risultati alterni, alla carriera nello show-biz. E Luciano Violante? Missing. Scomparso. Dopo essere rimasto per tanto tempo tra i nomi spendibili del centrosinistra per incarichi di spessore, ora tra le stanze del Pd quel nome non risuona più. Infine ci sono i due gemelli del fallimento: Pierferdinando Casini e Gianfranco Fini. Il primo con l'Udc all'ultima tornata elettorale ha raccolto l'1,74 per cento. La sua carriera politica è quasi al capolinea. Resisterà ancora per un altro giro, ma dopo questa legislatura, con buona probabilità, resterà fuori dal parlamento. Il secondo, Gianfry, è inutile dirlo è affondato con il suo Futuro e Libertà. Dopo aver raccolto lo 0,50 per cento dei consensi ha dichiarato lo stato di fallimento. Poltrona, addio: gli restano le immersioni a Giannutri e la casa di Montecarlo. Insomma, chi va sullo scranno più alto di Montecitorio rischia grosso. I grillini sono avvisati. Vendola pure.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • remin

    07 Marzo 2013 - 09:09

    Gli ultimi anni hanno fatto si' che il politico Fini mostrasse tutti i suoi limiti . Non perdiamo Nulla...

    Report

    Rispondi

  • umberto2312

    07 Marzo 2013 - 06:06

    Si,sono defunti, ma ci hanno impiegato troppo tempo.Personalmente sono favorevole a "esecuzioni" più rapide.

    Report

    Rispondi

  • honhil

    06 Marzo 2013 - 17:05

    «’Il doppio strappo di Fini, uomo “nuovo” del Pdl accolto da star dal popolo del Pd’: Il 27 Agosto 2009 alle 17:13 nhico ha scritto: Con l’ avvento della seconda repubblica, sembra che chi occupa la poltrona più prestigiosa di Montecitorio venga colpito dalla maledizione dell’ annichilimento. Se no come si spiegano le rovinose cadute politiche della Pivetti, Violante , Casini, Bertinotti. Fatta con l’occhio della mente questa piccola escursione tra quei Presidenti Emeriti, fermiamo un po’ la nostra attenzione alle bizzarrie dell’ attuale titolare. Fini una volta apparteneva a quella fascia di parlamentari che, pur essendo stata eletta dal popolo sovrano, da tutti gli altri colleghi parlamentari era stata collocata per un tempo biblico fuori dell’ Arco Costituzionale. Era un obbrobrio.

    Report

    Rispondi

  • honhil

    06 Marzo 2013 - 17:05

    Un vero è proprio marchingegno anticostituzionale messo in moto con furore, e partecipata complicità da tutte le altre espressioni politiche, ed avallato dalle alte istituzioni: Presidente della Repubblica compreso. Che, con ipocrisia tutta italiota, partecipava al banchetto della denigrazione politica e del non riconoscimento, tradendo quella dote di voti che molto spesso risultava risolutiva per la sua stessa elezione. Ma quei tempi, che poi non sono tanto lontani, sono morti e sepolti. Ed ora Fini, completato il suo cammino interiore e politico, si trova agli antipodi di se stesso. Se questo è quello che voleva, auguri. A fine mandato il sopracitato quartetto lo accoglierà a suon di macumba. Ma in tutto ciò, i figli del fu PCI, che c’entrano? Pensare che lui possa essere la loro terra promessa è davvero esilarante.»

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog