Cerca

Forza, presidente

Silvio Berlusconi, giallo sulle reali condizioni di salute dopo il ricovero a New York

1
Silvio Berlusconi

È giallo sulle reali condizioni di salute di Silvio Berlusconi. Prima le voci sul controllo di routine, poi quelle sul malore accusato in aereo. Sul ricovero a New York del Cavaliere, insomma, si fatica a vederci chiaro. Per certo, il leader di Forza Italia è stato ricoverato il 30 settembre al Presbyterian Columbia Hospital della Grande Mela, ed ora è stata sostanzialmente confermata anche la versione relativa al malore in volo. Sarebbero false, dunque, anche le voci relative a una trasferta americana per motivi d'affari: si era ipotizzato un incontro con Rupert Murdoch per trovare una soluzione al caso Mediaset-Vivendi (incontro che, comunque, potrebbe ancora essere possibile).

Con il passare delle ore, però, emergono ulteriori dettagli su Berlusconi. Nel corso della giornata si è appreso che i medici di New York gli hanno de facto vietato l'attività politica e la campagna per il "no" al referendum: l'obbligo è quello del riposo assoluto. Il giallo si estende poi alla data del ritorno in Italia: era stato inizialmente previsto per le prossime ore ma ora è slittato. Stando ad alcune indiscrezioni, il Cav sarebbe ancora ricoverato in una clinica di Manhattan, il cui nome è coperto dal più assoluto riserbo.

Le condizioni di salute, e del cuore, del Cavaliere sarebbero monitorate 24 ore su 24. E ora si apprendono ulteriori dettagli, piuttosto inquietanti. Secondo l'agenzia di stampa Ansa, citata da più fonti, Berlusconi al Presbyterian di New York sarebbe stato - letteralmente - "rivoltato come un calzino" dalla stessa équipe medica che, dieci anni fa, lo aveva operato a Cleveland per installargli un pacemaker. Infine, la nota diffusa dalla segreteria politica di Forza Italia, che infittisce il mistero e acuisce le preoccupazioni: "Dopo una serie di approfonditi accertamenti, che hanno escluso problemi di natura cardiovascolare, Berlusconi è stato dimesso nella giornata del 3 ottobre con l'indicazione di rimanere a New York sotto controllo sanitario". Silvio dimesso, dunque, ma da tenere sotto controllo. Tanto da non poter neppure tornare in Italia.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ulanbator10

    04 Ottobre 2016 - 20:08

    Viktor Campus , ma lei è proprio un cretino!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

media