Cerca

Braccio di ferro

Referendum, M5S e Sel presentano ricorso al Tar contro il referendum

Referendum, M5S e Sel presentano ricorso al Tar contro il referendum

Ricorso al Tar contro il Decreto del presidente della Repubblica di indizione del referendum del 4 dicembre prossimo sulle riforme: a presentarlo sono stati i senatori Vito Crimi (M5S) e Loredana De Petris (Sel) e dagli avvocati Enzo Palumbo e Giuseppe Bozzi. Ne dà notizia un comunicato del gruppo Misto del Senato di cui De Petris è presidente.

Titolo sotto accusa - "I ricorrenti - si legge nella nota - lamentano che il quesito predisposto dal Quirinale non tiene conto di quanto stabilito dall'articolo 16 della legge 352-1970, secondo cui, quando si tratti di revisione della Costituzione, il quesito referendario deve recare la specifica indicazione degli articoli revisionati e di ciò che essi concernono". "Il quesito così formulato finisce per tradursi in una sorta di spot pubblicitario, tanto suggestivo quanto incompleto e fuorviante, a favore del Governo che ha preso l'iniziativa della revisione e che ora ne chiede impropriamente la conferma ai cittadini, che non meritano di essere ingannati in modo così plateale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • umberto2312

    08 Ottobre 2016 - 06:06

    Vi pareva che il "pinocchietto" ne avesse fatta una giusta?E' solo un imbonitore da fiera di paese.

    Report

    Rispondi

  • Elio De Bon

    06 Ottobre 2016 - 18:06

    Piergiuseppe Indelicato ..un altro bidello che si associa al mercato delle Zecche Rosse... A Beppe...secondo te tutti gli italiani al mattino si leggono la Gazzetta Ufficiale?... Torna a pulire i cessi va... invece di non fare un cazzo, e leggere i giornali che non capisci.

    Report

    Rispondi

  • wall

    06 Ottobre 2016 - 12:12

    un referendum alla komunista,"NESSUNO DICE CHE IN QUESTO REFERENDUM NON SERVIRA' IL QUORUM" perchè non viene detto?In tutti i discorsi sia giornalistici e incontri televisivi e nemmeno i più afferrati costituzionalisti ne parlano...perchè? Bastera' che sul 50% 30 dicono si ci troveremo una costituzione approvata come l'assemblea condominiale. Ma dove sono i grandi statisti italiani......

    Report

    Rispondi

    • umberto2312

      08 Ottobre 2016 - 06:06

      Semplice, se ci sono,stanno lontani dalla politica, ormai dominata da mafiosi, truffatori e giocolieri da fiera.

      Report

      Rispondi

  • rossini1904

    05 Ottobre 2016 - 20:08

    Quello che sostengono i 5 Stelle e SEL è assolutamente vero. La legge che disciplina il referendum costituzionale prevede espressamente che siano menzionati i numeri degli articoli della costituzione sottoposti a revisione. E, come ognuno può constatare de visu, nel quesito gli articoli non sono indicati. Il quesito è dunque fuori legge con buona pace per Renzi, per il governo e per Mattarella.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog