Cerca

Azzurri e spaccati

"Berlusconi? Speriamo che...". La vergogna in Forza Italia: chi "gufa" sulla salute del Cav

Berlusconi malato danneggia Parigi: l'ultimo retroscena sui destini di Forza Italia

Stefano Parisi danneggiato dal malanno di Silvio Berlusconi? In questi giorni si sprecano i retroscena sulla malattia e sul ricovero del Cavaliere, così come le indiscrezioni su cosa comporta, all'interno di Forza Italia, avere un leader fuori gioco.

Secondo il quotidiano Italia Oggi, "fra i parlamentari azzurri circolano ipotesi che vanno ben oltre: alcuni asseriscono, o meglio sperano, che la futura presenza politica del Cav sia ridotta ai minimi termini, tanto da pensare alla guerra di successione (in verità, c'è chi già nell' autunno del '94 congetturava su come ereditare il berlusconismo)".

In questa prospettiva "viene dato per calante l' astro di Stefano Parisi: il Cav sarebbe così indebolito da non riuscire a coprirlo passandogli il testimone e si vedrebbe costretto a cedere la guida del movimento all' attuale classe dirigente".

Fantapolitica? Sciacallaggio? Intanto una cosa sembra quasi certa: Berlusconi dovrebbe recuperare la forza fisica per essere in campo pubblicamente quindici giorni prima del Referendum. Quindi, intorno alla metà di novembre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • iltrota

    07 Ottobre 2016 - 09:09

    Problemi di cuore.....Ruby!!!! Bananas, manco più il Caro Leader avete.....!!!!

    Report

    Rispondi

  • moisec

    06 Ottobre 2016 - 19:07

    Al giornale scrivono che è andato a New York per studiare dossier. Qui che ha problemi di salute. Poveri noi lettori.

    Report

    Rispondi

  • marino43

    06 Ottobre 2016 - 19:07

    Ma non lo avete anco capito che lui deve stare fuori finché il processo Ruby3 non lo infastidisce più di tanto?

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    06 Ottobre 2016 - 16:04

    In realtà sono due partiti: uno seguirà il pd, dal quale prima o poi si farà inglobare, l'altro confluirà nella Lega. I centristi sono ormai acqua passata e non hanno più senso di esistere, nella loro continua indecisione che porta solo immobilismo e nuova linfa per chi, invece, va avanti a colpi di spadone (e di fiducie) e non arretra davanti a nessuno.

    Report

    Rispondi

blog