Cerca

caso Unipol

Una sentenza "inutile": entro l'estate il reato cadrà in prescrizione

Le toghe hanno emesso il loro verdetto, ma in realtà il processo è già su un binario morto. Fassino, però, si terrà gli 80mila euro di risarcimento

 Il processo milanese sul caso Unipol nel quale oggi Silvio e Paolo Berlusconi sono stati condannati rispettivamente a un anno e due anni e tre mesi di carcere per concorso in rivelazione del segreto d'ufficio, e' su un 'binario morto'. Infatti la vicenda giudiziaria verra' sepolta dalla prescrizione che cadra' gia' il prossimo luglio e al massimo in agosto. Il reato contestato sara' quindi cancellato ma non il risarcimento di 80 mila euro a Piero Fassino. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kinowa

    08 Marzo 2013 - 11:11

    Mica tanto inutile? Nel frattempo chi è contro Berlusconi può usare la sentenza per distogliere gli Italiani dai propri errori ed ineguatezze ed intanto anche Fassino, con gli ottantamila euro regalatigli, se nonli mette in banca "unipol" potrà farsi una bella vacanza, categoricamente in un paese non comunista perche i sinistri odiano la destra ma vanno in ferie nei paesi dove al governo non vi sono dittature rosse.

    Report

    Rispondi

  • mauro tre

    07 Marzo 2013 - 19:07

    possibile che non si possa fare nulla? Subire e basta? vergognoso! Ed anche ridicolo.

    Report

    Rispondi

  • KING KONG

    07 Marzo 2013 - 18:06

    sarà prescritto, per cui non sarà colpevole? oppure sarà prescritto ma sempre colpevole è??? per i bananas sarà sicuramente e sempre innocente come una vergine...ma non diteglielo, le vergini lo attizzano

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    07 Marzo 2013 - 18:06

    Da bravo comunista proprio senza alcuna vergogna.I sx tramavano per avere una banca anche illegalmente ma a pagare chissà perchè è colui che ha smascherato la truffa. Fassino ma con quale coraggio ti intaschi questi soldi rubati ai lavoratori.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog