Cerca

Dietro le quinte

Notizie riservatissime. Piepoli sul referendum: "So che cosa lo deciderà"

Piepoli, le notizie riservatissime. Che cosa deciderà il referendum

Il quesito del referendum può davvero influenzare il voto come sostengono le opposizioni? Secondo il sondaggista Nicola Piepoli sì. Interrogato sull'ultima polemica sul referendum dal Giorno, Piepoli sostiene che il quesito "può significare molto. Basti pensare al 1941 quando il presidente americano Roosevelt commissionò un test all'istituto statistico Gallup", che "testò tre diversi quesiti, formulati in tre modi diversi, per chiedere ai cittadini Usa se fossero favorevoli o no a entrare in guerra. Vuol sapere come andò a finire? Nel primo caso, la maggioranza avrebbe votato a favore della guerra, col secondo quesito sarebbero prevalsi gli indecisi, col terzo avrebbe vinto il No al conflitto. È chiara, quindi, l'importanza della domanda". Che incide "soprattutto sugli indecisi", e in questo caso, "uno o due milioni di voti possono decidere l'esito del referendum". Anche se, precisa il sondaggista,  "la domanda, così com'è oggi, è scritta bene, in modo chiaro, non in burocratese come accadeva in passato".

In questo momento gli incerti "sono il 20 per cento". Alla domanda "è sicuro di votare Sì o No oppure potrebbe cambiare orientamento?", spiega Piepoli, "il 20 per cento risponde che sì, può votare in modo diverso rispetto a quello che aveva pensato". A questo va aggiunto poi il fatto che "c'è anche un 35 per cento che non sa nemmeno se andrà a votare". Insomma, il margine di incertezza è amplissimo. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • begeca

    07 Ottobre 2016 - 12:12

    per un referendum cosi importante doveva esister l'obbligo di andare a votare per forze è pazzesco che non esite il quorum quindi può votare l'1% ed il referendum è valido QUESTA PER ME NON E' DEMOCRAZIA tutte le votazioni devono essere valide solo se super il 50% più degli aventi diritto

    Report

    Rispondi

  • indignata.it

    07 Ottobre 2016 - 09:09

    io non penso che chi va a votare si trattenga a leggere la domanda, è troppo lunga e i seggi dovrebbero restare aperti mesi.Penso invece che abbia già deciso cosa votare, renzi è una persona odiosa e manipolatrice con intorno un codazzo di amici strapagati per dire sempre si. VOTERO' NO !!!!!!! ANCHE SE LA RITENESSI UNA BUONA RIFORMA. E' VIGLIACCO E CATTIVO E VENDICATIVO, NON BISOGNA FIDARSI !!!

    Report

    Rispondi

  • highlander5649

    07 Ottobre 2016 - 08:08

    sono le classiche *bufale* che passano per notizie riservatissime o roboanti. qui di riservatissimonon c'è nulla c'è già tutto quel che sappiamo e quel che non sappiamo., il referendum si decide alle urne non con interviiste fatte per strada oa l telefono.

    Report

    Rispondi

blog