Cerca

L'affondo

D'Alema: "Referendum, clima ostile e minaccioso"

Massimo D'Alema

Nuovo attacco di Massimo D'Alema contro Matteo Renzi e i sostenitori del sì al referendum. Nel corso del suo intervento all'iniziativa delle fondazioni Magna Carta e Italianieuropei per una riforma della costituzione alternativa a quella del ddl Boschi l'ex Presidente del Consiglio non ha usato mezze misure: "Per il Sì c’è uno schieramento abbastanza vasto e capita di avvertire un clima di paura e intimidazione per il quale chi non è d’accordo si deve sentire colpevole di spingere il Paese verso il baratro".

Secondo D'Alema invece in caso di vittoria del no i risvolti sarebbero solo positivi: "Non credo che la vittoria del No, che auspico, possa avere gli effetti catastrofici annunciati, né il precipitare della crisi politica".  Stoccata finale diretta al premier Renzi e ai renziani tutti, colpevoli, a suo dire, di aver fatto vincere Virginia Raggi nella capitale: "I sostenitori del Sì hanno consegnato a Grillo la capitale di questo Paese, con manovre che saranno scritte nel manuale della politica per spiegare come non si fa politica".   

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • caberme

    13 Ottobre 2016 - 13:01

    Antipatico, spocchioso, presuntuoso, pieno di se stesso, vecchio, fuori dai tempi, ma che si goda la sua ricca pensione di "sic - servitore dello stato" e non rompa più i coglioni!

    Report

    Rispondi

  • ernesto1943

    13 Ottobre 2016 - 13:01

    caro baffino stai sereno non sei il solo ad essere minacciato.non sei in pericolo di vita te la caverai soltanto con qualche litro di olio di ricino da mandare giù.ho sentito dire che renzi ne sta accaparrando parecchie tonnellate da dare agli avversari .

    Report

    Rispondi

  • gmario52

    13 Ottobre 2016 - 08:08

    Ridicolo. , i soliti mezzi usati dai comunisti per intenerire i cuori deboli. Complotti e intimidazioni dappertutto. Ma non si rende conto D'Alema che col suo NO sta tirando la volata a Renzi. Penso siano pochi gli italiani disposti a seguire i suoi consigli e se ci dovessero essere allora meriterebbero di prenderselo come sempre in quel posto. In questo paese bisogna imparare a rischiare!!!

    Report

    Rispondi

blog