Cerca

Il messaggio alla Festa Azzurra

Il Cav rompe il silenzio: l'intervento bomba. Il suo piano per il referendum: cosa farà

Il Cav rompe il silenzio: l'intervento bomba. Il suo piano per il referendum: cosa farà

"Quella del No è una battaglia che ci vede impegnati con convinzione e con determinazione". Silvio Berlusconi è tornato a parlare ai militanti di Forza Italia, riuniti a Corato, in provincia di Bari, per la Festa Azzurra e ha ribadito la sua posizione sul prossimo referendum costituzionale del 4 dicembre: "Nelle prossime settimane in tutt’Italia - ha annunciato - daremo vita
ad una serie di manifestazioni per spiegare sempre più a fondo le ragioni del nostro impegno, che è per una riforma vera, profonda, radicale delle nostre istituzioni".

Le parole di Berlusconi sono arrivate per bocca della deputata pugliese Elvira Savino che ha letto un suo messaggio. Il Cav è tornato in Italia da pochi giorni, dopo una breve visita negli Stati Uniti per una serie di controlli medici. "Fin dal 1995 - ha aggiunto nel messaggio - io personalmente illustrai in parlamento la nostra idea della assoluta necessità di una profonda trasformazione delle istituzioni. La nostra idea di riforma comprende l’elezione diretta del Presidente della Repubblica, cosicchè siano i cittadini a scegliere davvero; il dimezzamento e non una semplice riduzione del numero dei parlamentari; il vincolo di mandato, per cui sia vietato agli eletti di cambiare schieramento (chi cambia idea deve dimettersi); poteri più forti al premier, per esempio quello di cambiare un ministro che non funziona; una vera riforma delle regioni nello spirito di un autentico federalismo; un limite in Costituzione alla pressione fiscale in rapporto al Pil".

"Su questi contenuti - ha insistito il Cav - - abbiamo confrontato e condiviso con i nostri alleati, potremo costruire istituzioni più moderne, più efficienti e soprattutto più vicine ai cittadini. Solo così potremo dare una risposta credibile alla sfiducia di tanti elettori nei confronti non solo della politica, ma dello stato nella sua interezza, quella sfiducia che si manifesta nel crescente assenteismo elettorale come nel voto per forze politiche di sola protesta, come il Movimento Cinque Stelle, non in grado di governare una grande città e tanto meno un paese come l’Italia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • biemme

    16 Ottobre 2016 - 23:11

    Berlusconi non convince. Sicuro che si nette veramente contro Renzi?

    Report

    Rispondi

  • alfa553

    16 Ottobre 2016 - 10:10

    In ogni la proposta e a quella necessaria, ma riuscire a farla si ha da vincere e ...........ma e ciò che ci vuole senza se e senza ma.

    Report

    Rispondi

  • alfa.omega

    16 Ottobre 2016 - 09:09

    Per 20 anni ho votato per il CAV. Poi sono saltate fuori le olgettine e m sono inxxato perché non mi ha mai invitato alle feste (abito vicino ad Arcore). Basta voto al CAV: ritirati e fatti sollazzare dalla tua fidanzata.

    Report

    Rispondi

  • pudue

    15 Ottobre 2016 - 21:09

    Enrico, sei uno dei pochi che ha capito tutto. Lui recita bene, tira lo schiaffo e nasconde la mano. Le sue imprese vanno a gonfie vele, grazie al governo che gll ha dato carta bianca. Non gli frega assolutamente nulla degli italiani. Votate comunque NO per togliere il serpente "SIRE" di RE GIOVANNI che promette 10000 assunzioni anzichè provvedere a 10000 licenziamenti dei dipendenti dello Stato.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog