Cerca

Pitonessa scatenata

Santanchè mai così brutale su Berlusconi: la frase che tira giù il centrodestra

Santanchè mai così brutale su Berlusconi: la frase che tira giù il centrodestra

Una Daniela Santanchè mai così brutale con Silvio Berlusconi. Intervistata dal Tempo, la Pitonessa sgancia un paio di bombe atomiche sul Cavaliere, su Forza Italia e sul centrodestra. E tutto, ovviamente, gira intorno al 4 dicembre, il giorno del referendum che, spera lei, sarà anche il giorno della Renxit.

"All'interno di Forza Italia c'è un po' di ambiguità", spiega, proprio nelle ore in cui il Cavaliere è ufficialmente sceso in campo per il No. Il problema di fondo, però, resta Stefano Parisi che in queste settimane in cui l'ex premier è stato molto defilato ha continuato a lavorare per ricostruire il partito. Se gli azzurri non sono stati sufficientemente netti nell'opposizione referendaria a Renzi, però, per la Santanchè non è colpa di Parisi: "Il responsabile è Berlusconi: è lui che ha deciso su Parisi. Dico anche che comprendo se lui dovesse decidere di non partecipare a questa campagna referendaria, non lo potrò criticare. Chiedo soltanto che lo dica. Del resto ogni sua scelta è legittima, col suo percorso".

Già, ma il futuro? Carlo De Benedetti qualche giorno fa avanzava malignamente l'ipotesi che Parisi serva proprio a creare un ponte con il premier per un nuovo patto col Pd post-referendum. La Santanchè non si scompone, anzi rilancia: "Io sarei felice perché il centrodestra avrebbe un'autostrada. Certo, non governeremo più la Lombardia, il Veneto e la Liguria e ripartiremo da zero. Ma almeno si farebbe chiarezza. Una parte di noi andrebbe a fare gli accordi con Renzi, l'altra a costruire un centrodestra in grado di dare risposte agli italiani". E Berlusconi con chi starebbe? "Dipende dal Berlusconi di giornata".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • akapana

    akapana

    20 Ottobre 2016 - 00:12

    In politica, sia a destra come a sinistra, non affiora nessuno che abbia il carisma di Berlusconi. Il fantoccio messo a governare abusivamente dal comunista Napolitano è l'esempio di cosa intendono per leader i comunisti travestiti da democratici.

    Report

    Rispondi

  • Bolinastretta

    18 Ottobre 2016 - 14:02

    Alla bella Mossa Nazzarena... nel patto al punto 3 c'era: chiusura per fallimento del Pdl!

    Report

    Rispondi

  • gcarlo19

    16 Ottobre 2016 - 22:10

    Berlusconi, va bene fare i cazzi tuoi e della tua famiglia, ma qualche volta cerca di fare anche quelli del popolo italiano.

    Report

    Rispondi

  • ernesto1943

    16 Ottobre 2016 - 22:10

    la famiglia berlusconi vota renzi e il vecchio vi farà rimanere con un palmo di naso.se volete ritornare vincenti dovete riunirvi con la Meloni e con la lega.dalle televisioni del berusca non ho sentito una sola parola a favore del NO.meditate gente meditate.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog