Cerca

La mossa

M5S, Beppe Grillo sfida Renzi (e lo frega): "Dimezziamo lo stipendio dei parlamentari"

M5S, Beppe Grillo sfida Renzi (e lo frega): "Dimezziamo lo stipendio dei parlamentari"

"Dimezziamo gli stipendi dei parlamentari". Recita così il tweet di Beppe Grillo che lancia la sfida al partito guidato da Matteo Renzi con l’hashtag #PdFaiComeNoi. Il cinguettio del cofondatore del M5S rimanda a un post pubblicato sul suo blog e accompagnato da un video della deputata Roberta Lombardi, prima firmataria della proposta di legge sul dimezzamento degli stipendi dei parlamentari, ora all'esame della commissione Affari costituzionali della Camera, che approderà in Aula lunedì prossimo, 24 ottobre. "Chiediamo - spiega la Lombardi - che venga applicato a tutti i parlamentari lo stesso trattamento che il M5S applica ai suoi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fausta73

    20 Ottobre 2016 - 11:11

    Lo stipendio dovrebbe essere di 5000 euro ( anche nette) e con quei soldi dovrebbero farsi tutte le spese.

    Report

    Rispondi

  • nick2

    20 Ottobre 2016 - 11:11

    Purtroppo non si farà mai, e lo sapete tutti! I parlamentari del M5S sono ragazzi che devono tutto a Grillo e gli ubbidiscono ciecamente, ma gli altri non troverebbero mai un accordo sul dimezzamento dei propri stipendi. Sarebbe già un miracolo riuscire ad eliminare i senatori . Per questo motivo la riforma costituzionale ben difficilmente potrebbe essere migliorata...

    Report

    Rispondi

blog