Cerca

Iattura

Massimo D'Alema non molla, la gufata galattica a Renzi: "Perderai: ecco perché", il retroscena malefico

Massimo D'Alema non molla, la gufata galattica a Renzi: "Perderai: ecco perché", il retroscena malefico

Quella di Massimo D'Alema nei confronti di Matteo Renzi è una gufata galattica. La riporta Il Fatto Quotidiano. Ecco le sue parole di avvertimento: "Tutte le persone amiche dell' Italia tengono alla stabilità del nostro Paese, è quindi comprensibile. È capitato anche a me di incontrare presidenti degli Stati Uniti e ricevere il loro incoraggiamento. Tuttavia non sono mai stati determinanti. Io dopo l' affettuoso incoraggiamento di Clinton persi le Regionali del 2000".

Insomma, l'endorsement di Obama all'amico Renzi potrebbe pure portare iella. Dopo quelle elezioni, D'Alema si dimise. Quindi l'augurio di Massimo è doppiamente "incoraggiante". E ancora: "Le opinioni di Obama e dei Socialisti Europei sul referendum? Si tratta di persone amiche interessate alla stabilità dell' Italia più che al merito della consultazione elettorale: non credo che i 47 articoli siano stati tradotti in inglese e studiati dai nostri interlocutori".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ILTARTASSATO

    21 Ottobre 2016 - 18:06

    Certamente Renzi ha le sue colpe ed ha fatto degli errori, ma almeno tenta di fare qualche cosa. I D'Alema invece non hanno fatto mai niente, è una generazione di sinistra nostalgica che ha fatto il suo tempo. Eppure parlano ancora, mettono ancora i bastoni tra le ruote dei loro stessi alleati politici perché non si rassegnano all'essere stati rottamati ormai da anni.

    Report

    Rispondi

blog