Cerca

Il fortino di Verona

La scelta della compagna di Tosi. Così la senatrice gli frega il posto

La scelta della compagna di Tosi. Così la senatrice gli frega il posto

La prima notizia è che il movimento Fare! fondato dal sindaco di Verona ed ex leghista Flavio Tosi esiste ancora. La creatura politica che doveva svuotare di consensi alle ultime regionali il Carroccio e Forza Italia non è proprio riuscita al suo scopo, ma riesce a sopravvivere anche grazie alla roccaforte del leader, appunto il Comune di Verona. Le prossime elezioni amministrative però si stanno avvicinando, secondo Italia Oggi Tosi vorrebbe tanto accaparrarsi il terzo mandato, peccato però che la legge glielo impedisca.

Ci vorrebbe una deroga da parte del governo di Matteo Renzi. Sarà per questo, dicono i maligni, che il sindaco di Verona si sia apertamente schierato per il Sì al prossimo referendum. Il futuro di Tosi non vede garanzie immediate, perciò avrebbe tentato di blindare la sua successione con una persona fidata, anzi fidatissima. Secondo la stampa locale, da un po' di tempo si è trasferita a Verona la senatrice Patrizia Bisinella, 46 anni, fidanzata del leader di Fare!

Originaria di Castelfranco veneto, la Bisinella è ormai inquilina fissa in casa di Tosi e soprattutto è il nome che più di altri circola tra quelli candidati a raccogliere l'eredità del sindaco. Gli ostacoli davanti alla sua strada sembrano praticamente nulli. Non appena la notizia di una sua possibile candidatura ha cominciato a circolare, è arrivato il sostegno di Stefano Casali, capogruppo dei tosiani alla Regione Veneto. Proprio quello di Casali doveva essere uno dei nomi papabili, ma evidentemente si è già arreso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Elio De Bon

    28 Ottobre 2016 - 07:07

    Tosi e Bisinella...2 parassiti che hanno ciucciato per anni dalla Lega Nord, pronti a tradire in 2 minuti per la cadreghina di turno. Persone inqualificabili tanto insignificanti.

    Report

    Rispondi

  • secessionista

    28 Ottobre 2016 - 06:06

    Questa è la dimostrazione che il movimento Fare mira esclusivamente alle poltrone e la signora non deve dimenticare che in Senato è arrivata con i voti della LEGA . Ecco perché bisogna votare NO al referendum dato che non contiene la riforma per azzerare i "voltagabbana" e spedirli a casa una volta che decidono di cambiare poltrona.

    Report

    Rispondi

  • airbaltic

    27 Ottobre 2016 - 20:08

    tosi si arrampica sugli specchi. probabile per lui un bel processo di verona alle prossime amministrative. più' che feudo mi aspetto una ridotta dove si sono rifugiati questi 4 traditori.

    Report

    Rispondi

blog