Cerca

In piazza del Popolo

Pd in piazza, spunta il big ribelle. Il gesto-sfregio contro Bersani

Pd in piazza, spunta il big ribelle. Il gesto-sfregio contro Bersani

Il copione della manifestazione del Pd oggi pomeriggio in piazza del Popolo a sostegno del Sì parte come da tradizione: qualche bandiera qua e là, quelle rosse si contano sulla punta delle dita di una mano e ovviamente l'immancabile Bella cia che fa tanto morale allo spogliatoio. Tutto come previsto, finché non arriva il colpo di scena con l'apparizione tra i militanti del dissidente Gianni Cuperlo, proprio lui che nei giorni scorsi aveva garantito di tenersi alla larga dalla piazza.

Non bastava la spaccatura nel Partito democratico, ora anche la minoranza Dem si è definitivamente frantumata. Cuperlo si è fatto scortare fino al palco dal vicesegretario Lorenzo Guerini. Lungo il tragitto ha trovato il guizzo per dare una spiegazione sulla sua presenza: "In questa piazza c'è un pezzo del popolo della sinistra, c'è la nostra gente". La spiegazione di per sé regge poco, Cuperlo parla ancora un po' e si capisce un po' meglio a che cosa punti davvero: "Fino all'ultimo spero che si possa trovare un accordo sulla legge elettorale e spero in un atto politico forte di Renzi". Un po' idealista, un po' calcolatore, Cuperlo guadagna la strada verso il palco, trovando il tempo di imporre anche le sue condizioni: "Se non dovesse esserci un accordo saremo costretti a dire No alla riforma".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog