Cerca

Professore scatenato

Mario Monti: "Se vince il Sì conseguenze imprevedibili"

Mario Monti: "Se vince il Sì conseguenze imprevedibili"

Per Renzi la vittoria del No al referendum getterebbe l'Italia nel caos. Per Mario Monti è vero l'esatto contrario: il "salto nel vuoto" sarebbe la vittoria del Sì. "Il beneficio che la nuova Costituzione arrecherebbe, in termini di qualità della governance, è a mio giudizio nullo o negativo, in quanto le modifiche peggiorative prevalgono su quelle migliorative", commenta l'ex premier in una lettera al Corriere della Sera. "La riforma avrà effetti imprevedibili, avendo molti lati oscuri. Per esempio non sappiamo ancora come verranno eletti i Senatori". "La governabilità - sottolinea il Professore, a Palazzo Chigi dal dicembre 2011 al febbraio 2013 - è già garantita dall'attuale Carta". E sul contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, dice "che certo si verificherà con la riduzione, opportuna, del numero dei parlamentari. Non si parli però, come fa uno degli slogan, di riduzione dei costi della politica. Il costo per il bilancio dello Stato delle molte misure prese per favorire il consenso alla nascita della Costituzione è un multiplo di quanto si potrà risparmiare sul funzionamento delle istituzioni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rossini1904

    01 Novembre 2016 - 13:01

    Ma quale risparmio sui costi della politica. Solo perché si riducono i senatori da 300 a 100? Ma Palazzo Madama, sede del Senato, rimarrà sempre lì con la sua legione di commessi, autisti, stenografi e segretari. Se Renzi voleva veramente risparmiare non avrebbe rispedito in commissione la legge sulla riduzione delle indennità parlamentari. Quella sì che avrebbe fatto risparmiare tantissimo.

    Report

    Rispondi

  • miacis

    31 Ottobre 2016 - 18:06

    Mandiamo a casa entrambi e non possiamo sbagliare!

    Report

    Rispondi

  • Leopard47

    31 Ottobre 2016 - 18:06

    proprio lui vuole parlare questo buffone che ci ha rovinati tutti quanti cominciando dagli esodati senza lavoro che devono mangiare solo aria per campare ed il resto a tasse insostenibili e senza lavoro perché il paese non cresce e lui il bocconiano senatore a vita dalla sera alla mattina con 20.000€. bella la vita poverino!!! vergognati e cerca di stare zitto che ti esce la bava dalla bocca.

    Report

    Rispondi

  • insorgi

    31 Ottobre 2016 - 14:02

    Egregio Cecchini. Solo chi vota sì è un italiano stupido. L’altro, quello che voterà nò, è vittima di intrallazzi di governo. Settanta anni in mano a politici filibustieri sono la conferma.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog