Cerca

La proposta causa terremoto

"Referendum, voto del 4 dicembre da rinviare"

"Referendum, voto del 4 dicembre da rinviare"

Secondo quel che si diceva e che si è scritto per settimane la scorsa primavera e la scorsa estate, il referendum avrebbe già dovuto essersi bello che tenuto. Perchè la data del voto inizialmente prevista era nel mese di ottobre. Poi, però, tra ricorsi, dubbi e altro, è slittato a tra quasi un mese, il 4 dicembre. ma ecco che si affaccia l'ipotesi di un nuovo rinvio. A formularla, ma non è solo, è stato Pierluigi Castagnetti, già tra i fondatori dell'Ulivo e oggi parlamentare del Pd. Motivo del proposto rinvio? Il terremoto. "Ci sono tre regioni coinvolte, decine di migliaia di sfollati - ricorda uno dei fondatori dell'Ulivo, parlamentare Pd fino alla scorsa legislatura - non riesco a immaginare in quali luoghi si possa votare all'interno delle zone terremotate e con quali scrutatori" ha spiegato Castagnetti.

Considerato vicino al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Castagnetti precisa che naturalmente una decisione del genere non può prenderla il governo da solo, ma ci vorrebbe l'accordo di tutte le forze politiche. La suggestione non resta inascoltata. Dalla sinistra Pd, sia pure a titolo personale, Federico Fornaro, manifesta una cauta disponibilità, mentre dalla maggioranza dem Stefano Esposito si mostra scettico, sebbene in un Paese "normale" se ne potrebbe discutere. Assolutamente contraria Forza Italia, che so è espressa per tramite del suo capogruppo alla Camera Renato Brunetta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rossini1904

    01 Novembre 2016 - 09:09

    Ecco perché dopo l'ultimo terremoto Renzi, come quegli imprenditori che ridevano a crepapelle dopo il terremoto di L'Aquila pensando ai ricchi guadagni che avrebbero fatto con la ricostruzione, si fregava le mani e brindava champagne. Pensava che col terremoto avrebbe potuto ricattare l'Europa per ottenere più flessibilità e, ciliegina sulla torta, rinviare un referendum che lo vede 100% perdente.

    Report

    Rispondi

  • routier

    01 Novembre 2016 - 07:07

    Saggezza latina: "Donec eris felix, multos numerabis amicos; tempora si fuerint nubila, solus eris" . Finchè i pronostici sono positivi allora la data del referendum è fissata. Quando le previsioni di voto volgono al peggio, allora tutte le scuse sono buone per rinviarlo. PATETICI !

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    01 Novembre 2016 - 03:03

    Paraculi....Brucia in anticipo il culetto Compagni?

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    01 Novembre 2016 - 00:12

    Rinvieranno fino a quando saranno sicuri che potrà vincere il sì... cioè alle mitiche calende greche (che non esistono).

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog