Cerca

Lo studio

London School: vittoria netta del No al referendum

London School: vittoria netta del No al referendum

Vittoria netta del No al referendum costituzionale: 92,3%. E' il risultato che prevedono due politologi dell'Istituto Universitario Europeo di Firenze in uno studio pubblicato sul sito Europpblog, della London School of Economics. Sondaggi alla mano, gli studiosi mostrano che il Sì, partito vincitore dopo l'approvazione della riforma di circa un terzo della Costituzione, sia piano piano precipitato.

I politologi James Dennison e Jonas Bergan Draege, riporta Repubblica, hanno raccolto i sondaggi sul voto di dicembre pubblicati negli ultimi due anni e mezzo: "Se si guarda soltanto ai sondaggi di ottobre e si ignorano gli indecisi, c'è una probabilità del 92,3% che il no sia in vantaggio", spiega Dennison. I due precisano però che il loro lavoro è soggetto ad ampi margini di incertezza, primo fra tutti la percentuale di indecisi. 

Non solo. Dennison e Draege credono che Matteo Renzi sia ancora in grado di recuperare lo svantaggio se riuscirà a concentrare la comunicazione sui contenuti della riforma e non sul suo futuro politico. "La personalizzazione del voto dell' inizio della campagna è stata un grave errore" dice Draege: "Il fronte del Sì sta provando a superare questa strategia e questo potrebbe aiutarli".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gregio52

    03 Novembre 2016 - 22:10

    Il male di Renzi : "E' UN BUGIARDO" ed ormai nessuno gli crede più. E' il "bomba" delle cazzate. Il male maggiore è che quello che "spara" inconsciamente ci crede anche se sa BENISSIMO che non lo potrà mai fare. Uno che stà sfasciando questo Paese in tante situazioni e che sarà per lui difficile riprendersi.

    Report

    Rispondi

blog