Cerca

Il retroscena

Berlusconi, ricorso alla Corte europea: il patto con Renzi

Berlusconi, ricorso alla Corte europea: il patto con Renzi

Il governo Renzi ha bisogno di altre quattro settimane per decidere cosa rispondere al ricorso presentato alla Corte di Strasburgo da Silvio Berlusconi. Si opporrà (e con quali argomenti) o no? "Sappiamo solo che è stata richiesta una proroga, il governo ha almeno 16 settimane per fornire il parere che la Corte richiede", spiega al Messaggero Andrea Saccucci, docente di Tutela internazionale dei diritti umani all'Università di Urbino e legale incaricato dal Cav di seguire il ricorso.

La proroga è stata "richiesta e accolta". Così il presidente del Consiglio avrà un mese in più a disposizione: dovrà quindi rispondere entro il 27 novembre, esattamente una settimana prima del referendum. Ma lo slittamento del parere del governo a fine campagna elettorale sul referendum riaccende le voci su un possibile patto Palazzo Chigi-Arcore. Una sorta di Nazareno bis: Renzi infatti vuole arrivare al referendum con un atteggiamento morbido di una parte del centrodestra: Quindi, se Silvio Berlusconi non gli farà la guerra sulla consultazione il governo faciliterà la sua riabilitazione politica presentando alla Corte di Strasburgo un parere che non renda impossibile l'annullamento dell'interdizione dai pubblici uffici di Berlusconi. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cldfdr

    11 Novembre 2016 - 15:03

    La riabilitazione non la fanno le corti europee od il "linguetta" Renzi! Solo gli elettori ed il Cav se li è giocati due volte: quando ha mollato tutto su ordine del Tovarish del Colle e quando è sceso a patti con Renzi, nominato e non eletto! Sic transit gloria Italiae!

    Report

    Rispondi

  • cldfdr

    11 Novembre 2016 - 15:03

    Sempre più in basso!

    Report

    Rispondi

  • zhoe248

    05 Novembre 2016 - 14:02

    Se non gli farà la guerra con il NO al referendum, faciliterà la sua riabilitazione politica: chiamasi RICATTO!

    Report

    Rispondi

  • jerico

    05 Novembre 2016 - 10:10

    Caro Cavaliere, se fossi stato più furbo, con le tue possibilità economiche, avresti fatto intercettare e rivelare (anche se non utili in fase processuale-) gli intrallazzi tra il PD e il MPS, una vera lordura, li avresti messi in ginocchio.Puoi sempre accusare la Procura di Siena, di interesse privato in atti di Ufficio !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog