Cerca

Il patto Lega-Forza Italia

L'anatema di Salvini sul futuro del Cav. L'asse con Toti: cosa faranno dopo il voto

L'anatema di Salvini sul futuro del Cav. L'asse con Toti: cosa faranno dopo il voto

La data spartiacque per la politica italiana, centrodestra compreso, è il 4 dicembre, quando si andrà a votare per il referendum costituzionale. Dal giorno dopo Matteo Salvini, segretario della Lega, non ha dubbi: "Saranno fuochi artificiali. Molte cose diverranno più chiare, vedremo chi sarà disposto a vendersi per due lire...". La resa dei conti il leghista ha intenzione di farla all'interno del suo stesso partito, ma anche nella tribolata coalizione di centrodestra.

Il rapporto tra Lega e Forza Italia è sempre più a geometrie variabili. Come riporta il Corriere della sera, i leghisti hanno inviato circa ottomila email a sindaci e amministratori locali, anche grillini, per invitarli alla manifestazione per il No organizzata sabato 12 novembre a Firenze. Hanno invitato quasi tutti, tranne Silvio Berlusconi: "Ha detto che eventi di piazza, per mille e uno motivi, non ne fa - ha chiarito Salvini - Dunque non voglio essere molesto".

Se i due finora non hanno rotto del tutto è anche grazie ai pontisti come il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, presente alla scuola di formazione politica leghista in una tavola rotonda con Daniela Santanchè. È compito di Toti limare gli spigoli e scacciare ogni sospetto di un nuovo patto del Nazareno tra Berlusconi e Renzi per il dopo-referendum: "Non credo ci siano i margini per sostenere governi del genere. L'importante è che il centrodestra abbia la forza di fare una sua proposta. poi, per rifare la legge elettorale, bastano poche settimane".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dom67

    07 Novembre 2016 - 22:10

    Il pericolo numero uno per i moderati è Silvio Berlusconi

    Report

    Rispondi

  • miraldo

    07 Novembre 2016 - 18:06

    Il centrodestra attuale è la Lega e Salvini, Forza Italia non esiste più e quei pochi elementi sani che vi sono all'interno passeranno alla Lega, il ciarpame può andare con il Pd e il M5s.............. i cosi detti comunisti e ladroni..............

    Report

    Rispondi

blog