Cerca

Verso il partito unico

Giovanni Toti cancella Berlusconi: non è più il leader

Rivolta in Forza Italia,Toti cancella il Cav. Addio Silvio, via all'asse Salvini-Meloni

Effetti collaterali delle elezioni americane: nel centrodestra italiano si lavora a una coalizione "trumpista". Senza il consenso di Silvio Berlusconi. Che, pur avendo salutato con favore il successo del tycoon newyorkese, guarda con sospetto ai movimenti di una parte di Forza Italia, pronta a saldarsi con Lega e Fratelli d' Italia. Si tratta dell' Asse del Nord, capeggiato da Giovanni Toti.

Non è un mistero che il governatore della Liguria abbia fatto sin qui sponda sugli alleati tradizionali per arginare il pericolo di una nuova leadership imposta dall' alto, quella di Stefano Parisi. Ma i fatti americani adesso imprimono una svolta alla strategia dei forzisti più duri.

Qual è la lezione di Donald Trump? Drammatizzare i toni, essere politicamente scorretti, rompere il guscio del conformismo, paga. È successo in America e nessuno ci credeva. Può succedere anche in Italia. Dove il centrodestra non deve avere paura di apparire "populista", se questo può servire per rianimare un elettorato distratto e deluso. Ma a Berlusconi questa strategia non piace. Per Silvio significa mettersi all' inseguimento di Matteo Salvini. Finendo in un recinto. Però la nuova generazione scalpita. Toti l' ha detto chiaro e tondo: Berlusconi? «Onestamente non credo proprio che possa candidarsi. Ora sta benissimo, ma ha subito un intervento importante». Archiviato Silvio, l' ex direttore di Studio Aperto ritiene che la nuova leadership debba avere una legittimazione popolare. Con le primarie. «Bisogna trovare un modo per consultare la nostra base». Toti non si tira indietro, è pronto a correre. I trumpiani non vogliono perdere l' occasione referendaria. La vittoria auspicata dei "No" è la spinta che aspettano per lanciare una sorta di costituente.

Raccontano che Silvio si sia molto offeso per questi tentativi unilaterali di pensionarlo. Oggi, a Genova, Toti ha organizzato una convention per il No con vari big di Forza Italia. Il Cav non ci sarà, non manderà messaggi e avrebbe addirittura sconsigliato la partecipazione ai suoi. Silvio non è atteso neanche a Firenze, quando sabato scenderà in piazza la Lega Nord. Eppure l' unico che potrebbe vantare un collegamento con Trump è proprio Berlusconi. I due si sono conosciuti prima dell' inizio dell' esperienza politica del leader azzurro. E pare che sia stato Silvio a creare il contatto tra il nuovo inquilino della Casa Bianca e Vladimir Putin. L' ex premier, che a settembre era a New York per accertamenti medici, era rimasto stupefatto dalla presa che The Donald aveva sulla gente. I due si sarebbero anche incontrati.

di Salvatore Dama

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • demaso

    12 Novembre 2016 - 20:08

    ..berlusconi RENZI DUE FACCE DELLA STESSA MEDAGLIA, una medaglia senza onore!

    Report

    Rispondi

  • Piranhaottavo

    12 Novembre 2016 - 18:06

    Una mossa che allude ad un " confidenziale " tacito accordo tra il fondatore di F.Italia e l'uomo senza Quid ! Berlusconi mi sa tanto che vuol traghettare il Suo Elettorato nel partito dell'omino di Rignano ! Ma non sarà però la mia volontà di seguire questi giochi di Palazzo . . . " Grazioli " !

    Report

    Rispondi

  • Anna 17

    Anna 17

    11 Novembre 2016 - 19:07

    Ormai Berlusca è finito, troppo ondivago, ha investito un Parisi, classico idiota sinistro e perdente. Ormai rappresenta sempre meno elettori, ha cavalcato troppi cavalli uno diverso dall'altro, non è più credibile, non è più affidabile. Il suo 10% attuale è ancora sovra-stimato ad una conta effettiva non arriverà al 3-4%. Si consolerà con Letta Confa e la terroncella.

    Report

    Rispondi

  • boss1

    boss1

    11 Novembre 2016 - 16:04

    lunga vita a Silvio, ma oramai è arrivato agli ottanta si deve rassegnare ha dato ha fatto a disfatto. predica di votare NO ma fa capire che vorrebbe che i suoi votassero SI. il vento sta cambiando caro Silvio non puoi farci nulla.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog