Cerca

L'ex sottosegretario

Camorra, Nicola Cosentino condannato a 9 anni per concorso esterno

Nicola Cosentino

L’ex sottosegretario dell’Economia e coordinatore regionale campano del Pdl, Nicola Cosentino, è stato condannato a 9 anni di carcere e all'interdizione perpetua dai pubblici uffici per concorso esterno in associazione camorristica. La sentenza del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) è stata  pronunciata dopo una lunga camera di consiglio, durata oltre 5 ore.

Cosentino ha seguito in aula l’ultima udienza del lungo processo Eco4, dal nome della società che si occupava della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti in diversi comuni del Casertano, che si è aperta con la replica del pm Alessandro Milita e le contro repliche degli avvocati Stefano Montone e Agostino De Caro. Poi la lunga camera di consiglio, infine la lettura della sentenza, per giungere alla  quale sono state necessarie oltre 140 udienze.

Facce incredule per gli avvocati di Cosentino, Stefano Montone e Agostino De Caro, alla pronuncia della condanna del loro assistito. I due difensori che si sono dati un abbraccio di conforto poco prima della lettura del dispositivo, non hanno voluto rilasciare particolari dichiarazioni ai giornalisti presenti in aula, limitandosi a dire: "Leggeremo la sentenza e valuteremo. Un fatto è certo: questa condanna non ci convince perché per noi Nicola Cosentino non ha commesso il reato di concorso esterno. Quando si portano in aula 200 testi per valutare un fatto non si giudica più il fatto, ma il fenomeno".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog