Cerca

Oltre ogni limite

Beppe Grillo, il blog: "Matteo Renzi scrofa ferita, ha una paura fottuta"

Beppe Grillo e Matteo Renzi

"Renzi ha una paura fottuta del voto del 4 dicembre. Si comporta come una scrofa ferita che attacca chiunque veda". Parole e musica di un post sul blog di Beppe Grillo, con il quale si annunciano le tappe del Treno tour. Un attacco brutale, vergognoso, schifoso al presidente del Consiglio. Insulti gratuiti e da censura. Il post prosegue: "Ormai non argomenta, si dedica all'insulto gratuito e alla menzogna sistematica". Come se "scrofa ferita" fosse una carezza. Nel post del blog pentastellato si contestano poi i dati portati dal premier sui suoi guadagni e sul contenuto della riforma. Un attacco feroce anche per Vincenzo De Luca, il governatore della Campania. "#IoDicoNo a questa gente che valuta la costituzione quanto un piatto di fritture. Il 4 dicembre vota NO", conclude il post. La prima reazione al post è stata di Lorenzo Guerrini, vicesegretario del Pd: "Non commento frsai indecenti. Dovrebbero solo vergognarsi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Yossi

    23 Novembre 2016 - 09:09

    caro grillo torna a fare il comico forse avrai più successo

    Report

    Rispondi

  • rossini1904

    23 Novembre 2016 - 08:08

    Sottoscrivo le parole di Beppe Grillo con una piccola correzione. In italiano il sinonimo di scrofa è troia. Fatta questa precisazione, la definizione di troia impazzita a proposito del Pinocchio fiorentino mi sembra più azzeccata.

    Report

    Rispondi

  • piero41

    22 Novembre 2016 - 21:09

    caro Beppe avresti proprio bisogno di un T.S.O. Se continui cosi' vedrai che presto qualcuno te lo fa.

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    22 Novembre 2016 - 19:07

    Francamente non si può fare a meno di notare com’è strana questa politica praticata dai politicanti. Se una frase del genere l’avesse detta De Luca ci sarebbe stata la rivoluzione parlamentare, ma detta da Grillo è solo una battuta. Bisognerebbe solo riflettere un po’.

    Report

    Rispondi

    • rossini1904

      23 Novembre 2016 - 08:08

      De Luca ha fatto molto peggio. Ha istigato i sindaci della Campania non solo a corrompere gli elettori (quella alla frittura di pesce è evidentemente un'allusione) ma addirittura a fare concussione nei confronti degli imprenditori che lavorano nel mondo della sanità. Il messaggio è stato chiaro: chi non collabora portando voti al si, finisce in una lista nera e non lavora più.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog