Cerca

La nuova inchiesta

De Luca, la vendetta di Rosy Bindi. L'ultimo terribile siluro della senatrice

Vincenzo De Luca e Rosy Bindi

La guerra a distanza tra il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, e quello della Commissione parlamentare Antimafia, Rosy Bindi, si arricchisce di un nuovo rovente capitolo. Su richiesta dei gruppi GAL, Movimento 5 Stelle, Forza Italia, Lega e Sinistra italiana, è stata avviata un’inchiesta della commissione parlamentare sulla vicenda dell’incontro del Presidente della regione Campania con esponenti della politica locale della stessa regione. La senatrice Bindi quindi è stata incaricata di richiedere preventivamente informazioni urgenti alla Procura della Repubblica di Napoli in merito a eventuali indagini in corso, agli atti e ai documenti acquisiti e alla posizione dei soggetti coinvolti, per verificare, in coerenza con il metodo di lavoro da sempre seguito, se vi siano i presupposti legati ai compiti della Commissione Antimafia per l’avvio di un’inchiesta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rossini1904

    23 Novembre 2016 - 20:08

    Riascoltatevi il discorso di De Luca ai sindaci della Campania. Non si trattava di semplici battute. È stata una vera e propria istigazione alla corruzione ed alla concussione. Un invito a chiamarsi i titolari dei 400 laboratori di analisi convenzionati col SSN e con la Regione per fargli capire brutalmente che o portano voti per il sì o le convenzioni e i pagamenti dei crediti saltano

    Report

    Rispondi

  • angelux1945

    23 Novembre 2016 - 20:08

    Secondo me questo si chiama "stalking" e come tale andrebbe severamente punito !!!!

    Report

    Rispondi

  • angelux1945

    23 Novembre 2016 - 20:08

    Secondo me questo si chiama "stalking" e come tale andrebbe severamente punito !!!!

    Report

    Rispondi

  • Uchianghier

    Uchianghier

    23 Novembre 2016 - 19:07

    Ma quando hanno controllato la denuncia dei componenti del M5S hanno accertato che le firme non fossero false?

    Report

    Rispondi

blog