Cerca

La polemica

Capalbio, delusione dei compagni in villa. Dove saranno piazzati gli immigrati

Vittorio Feltri: "L'incubo di Capalbio, il profugo non è chic"

A poco è servita l'azione di resistenza del Prefetto di Grosseto e le proteste dei villeggianti Vip di Capalbio contro la decisione di ospitare circa cinquanta richiedenti asilo in una struttura del paesino toscano. Al di là di quel che vogliono i radical chic delle ville in zona, i profughi arriveranno, così come succede in tutte le altre città d'Italia. A metterlo nero su bianco è stato il ministero dell'Interno in una nota: "Il provvedimento del prefetto di Grosseto non comporterà il mancato arrivo di richiedenti asilo a Capalbio" si legge nel testo del Viminale "Il Comune di Capalbio, infatti, con delibera dello scorso 2 settembre, si è impegnato ad aderire al progetto Sprar delegando il sindaco alla presentazione e alla sottoscrizione dei relativi protocolli. In attuazione della direttiva del ministro dell’Interno, Angelino Alfano, dell’11 ottobre scorso, che richiama il piano condiviso con l’Anci, nell’ottica dell’accoglienza diffusa sull’intero territorio nazionale, anche in quello di Capalbio saranno quindi ospitati un numero di richiedenti asilo in proporzione alla popolazione residente".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fano46

    25 Novembre 2016 - 12:12

    perché certi signori sono antipatici?

    Report

    Rispondi

  • Ben Frank

    Ben Frank

    25 Novembre 2016 - 08:08

    I komunisti "cachemire" con il conto milionario saranno certamente entusiasti, di accogliere i loro "protetti", così potranno dare esempio di una "accoglienza" demokratica e antirazzista :) ...finché non lo vedo, non ci credo.

    Report

    Rispondi

  • infobbdream@gmail.com

    infobbdream

    25 Novembre 2016 - 07:07

    sono tutti comunisti da quelle parti, farciteli bene di profughi se li meritano.

    Report

    Rispondi

blog